martedì 27 Febbraio 2024
HomeCronacaMigliaia di pneumatici e rifiuti, 1 denunciato per il blitz dei carabinieri

Migliaia di pneumatici e rifiuti, 1 denunciato per il blitz dei carabinieri

I militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale del Gruppo Carabinieri Forestale di Napoli hanno effettuato un controllo mirato alla tutela del territorio ed al contrasto degli illeciti ambientali presso una società che esercita l’attività di riparazione e sostituzione di pneumatici per autoveicoli nel comune di Sant’Antonio Abate.
I militari hanno riscontrato la presenza di un ingente quantitativo di pneumatici fuori uso e altri rifiuti, abbandonati su un terreno agricolo di circa 2000 metri quadri in assenza delle autorizzazioni previste dal Testo Unico Ambientale e di pertinenza della società nella cui disponibilità era l’area.
Gli pneumatici fuori uso sono considerati dalla norma vigente rifiuti speciali non pericolosi e ai sensi del Testo Unico Ambientale, per cui è si è ipotizzato la configurazione del reato di gestione illecita dei rifiuti e il deposito incontrollato di rifiuti.
Il rappresentante legale della società, un uomo di 40 anni di Scafati, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

L’abbandono degli pneumatici riscontrati sull’area agricola, oltre ad essere vietato dalla normativa vigente in materia ambientale, rappresenta inoltre un costante pericolo per lo sviluppo di eventuali incendi.

L’attività testimonia ancora una volta l’azione del Gruppo Carabinieri Forestali di Napoli per il contrasto di ogni forma di illecito in materia ambientale a tutela della salute dei cittadini e a presidio dell’ecosistema ambientale e paesaggistico

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche