mercoledì 28 Settembre 2022
HomeCronacaMotorino esplosivo, sotto la sella una bomba e una pistola 7,65

Motorino esplosivo, sotto la sella una bomba e una pistola 7,65

NAPOLI. Quartieri Spagnoli, la Napoli “calda”, oggi un’agghiacciante scoperta è stata fatta dalla polizia di Stato. In un vicoletto nei dedali del quartiere partenopeo, è stato rinvenuto un motorino che nascondeva sotto la sella una bomba a mano e una pistola. Un arsenale, o, quasi la cui potenza di deflagrazione dell’ordigno ritrovato poteva far saltare in aria tutti.

La scoperta è stata fatta dagli agenti del Commissariato di Polizia di Montecalvario. Negli ultimi tempi erano diventati incessanti  i controlli della Polizia di Stato che, a seguito di minuziose indagini scattate dopo gli ultimi episodi criminosi che hanno interessato i Quartieri Spagnoli e le zone immediatamente limitrofe, che in più occasioni sono sfociati con veri e propri conflitti a fuoco, hanno consentito di individuare, nascosti appena sotto il sellino di uno scooter parcheggiato all’angolo di un palazzo, una pistola, completa di caricatore ed una bomba a mano.

Gli agenti del Commissariato di Polizia “Montecalvario”, infatti, nell’ambito di una attenta attività info-investigativa, sono riusciti ad individuare, in Via Lunga Montecalvario, uno scooter Yamaha Xenter, risultato rubato il 10 gennaio scorso ad una giovane donna del quartiere Chiaia.

All’interno della sella dello scooter, risultato con il bloccasterzo ed il blocchetto di accensione manomesso, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato una pistola modello Beretta 70, calibro 7,65, con matricola parzialmente abrasa, completa di caricatore con 5 cartucce parabellum, un paio di guanti in lattice, oltre ad una granata del tipo BPM 75 a mano, di fattura dell’ex Jugoslavia, contenente esplosivo al plastico e pallettoni, così come accertato dagli Artificieri dell’Ufficio Prevenzione Generale. Sono in corso, da parte della Polizia Scientifica, accertamenti tecnico-balistici al fine di accertare se l’arma è stata usata recentemente.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti