mercoledì 22 Maggio 2024
HomePoliticaMovida violenta. Manfredi valuta la chiusura dei locali entro le 2

Movida violenta. Manfredi valuta la chiusura dei locali entro le 2

È l’orientamento dell’amministrazione comunale di Napoli per disciplinare il fenomeno della movida riportato dal sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, intervenuto al Gr2. Il tema sarà discusso oggi in Prefettura dove alle ore 12 è convocata una riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza durante la quale “sarà concordata” con il Prefetto e le forze dell’ordine l’ordinanza del Comune che diventerà operativa “nei giorni successivi”. Manfredi si è detto “preoccupato da questi fenomeni di violenza tra ragazzini molto giovani” ed ha evidenziato che “in alcune zone della città ogni fine settimana ci sono degli interventi congiunti della polizia municipale e delle forze dell’ordine anche per controllare i fenomeni di spaccio”. Sul tavolo del Comitato anche le questioni legate alla sicurezza della città: “C’è una recrudescenza della faida di camorra e anche questo ci preoccupa” ha concluso Manfredi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche