giovedì 22 Aprile 2021
HomeCultura e SpettacoliMusica, bolle di sapone, ukulele un pianoforte: il nuovo video di JFK...

Musica, bolle di sapone, ukulele un pianoforte: il nuovo video di JFK & La Sua Bella Bionda con il “Coro Instabile Fiorelli”

NAPOLI. “La Musica (Può Solo Vincere)” è il nuovo video di JFK & La Sua Bella Bionda, secondo estratto dall’album d’esordio “Le Conseguenze dell’Umore” dopo “Il pezzo dell’estate” girato nella caratteristica regione Puglia l’estate scorsa ed è online dalle 15 di ieri su youtube.

L’atmosfera è quella del mondo onirico infantile: la fanno da sfondo bolle di sapone, un ukulele, un pianoforte a coda e il “Coro Instabile Fiorelli”, costituito da 150 ragazzini della scuola media napoletana G. Fiorelli, che ha adottato la canzone in repertorio; a dirigerli l’attore Giorgio Gravier con la regia di Elena Candia.

Il primo album della band partenopea che ha come frontman Lelio Morra (autore diplomato al CET di Mogol) e prodotta da PolosudRecords con la direzione artistica di Ernesto Nobili, è attualmente in ristampa, dopo aver esaurito le prime 1000 copie. Un successo che odorava di vittoria già all’esordio di questo gruppo esordiente che con tenacia e determinazione si è velocemente incastonato nello scenario musicale italiano.

La band, nata ad Ottobre 2009, ha iniziato i lavori al disco dopo più di 300 concerti in Italia, molti premi vinti (Nuova Musica Italiana – Premio Speciale Mogol, Premio De Andrè, Musica Da Bere, Arè Rock Festival, finale a Musicultura) e aperture ai concerti di Riccardo Sinigallia, Jamiroquai, La Fame di Camilla e Perturbazione (da qui l’amicizia e poi collaborazione con Tommaso Cerasuolo, autore della band Torinese, che firma con Lelio il testo di “Ci Penso Io”).

Questo week end la band partirà alla volta di Roma, con l’intento di espugnarne le mura “artistiche”, calandosi in una due giorni di musica, interviste radiofoniche e concerti, tra cui un intervento all’Università Roma Tre.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti