mercoledì 22 Maggio 2024
HomeAppuntamentiNapoli Teatro Festival, domani "‘Nzularchia" e altri appuntamenti

Napoli Teatro Festival, domani “‘Nzularchia” e altri appuntamenti

NAPOLI. Napoli Teatro Festival Italia. Domani 9 luglio ‘Nzularchia – in lettura e in corpo di Mimmo Borrelli in scena al Maschio Angioino; l’opera sacra di Caresana al centro de La mistica del cosmo di Raffaella Ambrosino; continuano gli appuntamenti con la musica e il cinema .

Domani (giovedì 9 luglio) al Napoli Teatro Festival Italia, diretto per il quarto anno da Ruggero CappuccioMimmo Borrelli ripropone per la sezione Progetti Speciali, nel cortile del Maschio Angioino (ore 21.00), una delle sue straordinarie opere: Nzularchia – in lettura e in corpo, con le musiche dal vivo di Antonio Della Ragione, prodotto dal Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale, in coproduzione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia. Vincitore del Premio Riccione 2005, ‘Nzularchia (replica venerdì 10 e sabato 11 luglio) racconta di una notte spaventosa in un derelitto palazzo nel quale arrivano tuoni e lampi di una tempesta incombente. Il protagonista, Gaetano, fa i conti con la violenza subìta da un padre camorrista e assassino che si aggira nelle stanze di quel palazzo. Oggi questo cult viene riproposto in una forma molto particolare, come spiega lo stesso autore: «La prima verifica di un mio testo consiste in una lettura che di solito concedo a pochi intimi amici. Una lettura in cui spiego prima le ingarbugliate trame dell’eventuale agone scenico e poi mi ci immergo interpretandone e chiarendo le dinamiche dei personaggi. Per questa occasione, ho voluto allargare questo espediente al pubblico per cercare d’approfondire ancor più incisivamente il rapporto amniotico che intercorre tra le acque in rivoli dell’artificio e le maree lunari della realtà».

E ancora, gli eventi della sezione Musica, il cui ricavato andrà in beneficenza all’Istituto nazionale tumori “Fondazione Pascale” di Napoli. Su un’altissima pagina musicale della tradizione napoletana, la trascrizione del manoscritto originale conservato presso la BnF a Parigi del Magnificat di Cristoforo CaresanaRaffaella Ambrosino, mezzosoprano e direttrice artistica, si presenta alle 21.00 in prima assoluta nel Cortile d’Onore di Palazzo Reale (in replica alle 23.00) La mistica del cosmo, con le coreografie di Irma Cardano eseguite dall’ensemble Ivir Danza, con la direzione corale del maestro Alessandro Tino e la recording performance dell’Orchestra Vocale Numeri Primi. La magnificenza spirituale dell’opera sacra di Caresana spinge a interrogarsi sul destino dell’uomo: in scena una performance attualissima sulla fragilità dell’essere umano di fronte alla grandezza del creato. Lo spettacolo delle ore 21.00 sarà disponibile anche in live streaming su live.napoliteatrofestival.it, su italiafestival.tv, su Radio CRC (canale 620 del Digitale Terrestre e sull’App ufficiale di CRC), e sulla piattaforma Ecosistema digitale per la cultura della Regione Campania. Inoltre, dal 10 luglio sarà on demand su italiafestival.tv per le successive 48 ore.  #Canzonedautore è l’hashtag che dà il titolo al concerto di Valerio Sgarra (chitarra e voce) accompagnato da Giulio Fazio (fisarmonica), che si terrà nell’ambito della rassegna musicale 7 Gradi al Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale alle ore 19.30. Sgarra è autore di canzoni ispirate alla grande tradizione cantautorale, che va da Paolo Conte a George Brassens. A seguire, alle ore 22.00, ancora al Cortile delle Carrozze, un nuovo appuntamento della sezione Cinema: per il progetto Lo schermo per la scena – Corpo e voce dell’attore napoletano. Una tradizione itinerante di recitazione per teatro e cinema tra gli anni ’40 e ’60 sarà proiettato Miseria e nobiltà di Mario Mattoli (1954, 95’).

Sul sito napoliteatrofestival.it sono consultabili le promozioni e gli eventi gratuiti. 

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche