lunedì 24 Giugno 2024
HomeAttualitàNasce "Le Ali della Fenice", si presenta con convegno sulle donne

Nasce “Le Ali della Fenice”, si presenta con convegno sulle donne

Nasce l’associazione Le Ali della Fenice, che opera al momento su tutto il territorio campano, ma ambisce ad estendersi oltre i confini regionali. Un’associazione improntata a contrastare ogni forma di violenza, al fianco delle persone più deboli, per seguirle e supportarle nel doloroso percorso di rinascita. L’associazione offre in particolar modo alle donne vittime di violenza e ai/alle loro figli/e servizi e spazi dedicati e adeguatamente protetti, anonimato e riservatezza. A tutte le vittime viene fornito sostegno specifico per uscire dalla violenza e superarne le conseguenze traumatiche, riconquistare la propria autonomia e autodeterminazione. Al Centro si potranno ricevere informazioni, accoglienza, ascolto, consulenze legali, ospitalità nelle case rifugio, corsi di autostima, ed anche percorsi terapeutici di gestione della rabbia volti ad aiutare chi si rende autore di tali violenze. All’interno dell’associazione tante figure professionali al servizio di chi necessita di aiuto. Il loro motto è “insieme si può tornare a volare”.

La neonata associazione, con la partecipazione della Comunità parrocchiale San Michele e San Giorgio, presenterà martedì 8 marzo alle ore 18:30 nella sala Santa Caterina a piazza Vittorio Emanuele III – Somma Vesuviana, il convegno “Insieme si ritorna a volare” durante il quale sarà presentato al Territorio il progetto “Antiviolenza e Rinascita”.

Interverranno:

  • Avvocato Cristina Maria De Vivo;
  • Avvocato Maria Grazia Di Colandrea;
  • Dottoressa Anna Covone;
  • Dottoressa Teresa Falco;
  • Teresa Cianci;
  • Avvocato Maria Esterina Pandico;
  • Gabriella Bellini commissione pari opportunità Ordine dei giornalisti della Campania e direttore La Provincia online.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche