domenica 21 Aprile 2024
HomePoliticaNasce SocialDema per chi vuol dire la sua in politica

Nasce SocialDema per chi vuol dire la sua in politica

NAPOLI. I quattro fuoriusciti dal PD, Paola De Gennaro, Nazario Malandrino, Antonello Simeoli, Nino Simeone inaugurano oggi la piattaforma Socialdema.org ed il gruppo Facebook “noi cambiamo strada”.

Voglia di fare proseliti? “Ma anche di sperimentarsi su nuovi temi” spiegano Paola De Gennaro e Nino Simeone, “come la semplificazione del linguaggio nell’era dei social” e “le alternative della partecipazione democratica tra primarie e cinque stelle”. Nazario Malandrino, docente di filosofia, ribadisce: “Stiamo lavorando anche su alcuni punti programmatici da proporre i martedì ad Agorà DemA, lo spazio lanciato da De Magistris, ma le sciocchezze scientifiche propagandate durante la campagna referendaria e l’imbarbarimento delle forme di comunicazione su internet ci hanno convinto ad insistere su questi temi e pensare a come organizzarci, grazie anche all’arrivo di altri validi sostenitori come Sara Rombetti, docente di scienze e Ines Picardi con la sua grande esperienza di organizzazione sindacale”. Da qui l’appello ai tanti democratici, che hanno scelto “il disimpegno e l’astensione come forma di legittima difesa e di decoro morale”, in un nuovo documento che va infatti oltre il giudizio sulle primarie e sul referendum e si erge critico verso le “nuove forme di partecipazione che non aggregano, non formano, non emancipano”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche