mercoledì 24 Aprile 2024
HomeCronacaNella stazione di Napoli Centrale deruba una viaggiatrice, arrestato dalla Polizia

Nella stazione di Napoli Centrale deruba una viaggiatrice, arrestato dalla Polizia

NAPOLI. A seguito dei controlli nella stazione di Napoli Centrale la Polizia Ferroviaria ha arrestato un cittadino libanese, colto nella flagranza di reato per aver rubato, a bordo di un treno Frecciarossa, il portafogli custodito nella borsa di una viaggiatrice.

Lo straniero di 36 anni non si è accorto che la sua fulminea azione era stata notata dagli Agenti Polfer presenti sul convoglio, i quali lo hanno bloccato prima che guadagnasse la fuga.

Il maltolto è stato recuperato e riconsegnato alla viaggiatrice in partenza per Milano.

Condotto negli uffici della Polizia Ferroviaria, l’arrestato ha tentato di eludere la vigilanza iniziando a sputare e a tirare calci, procurando ad uno degli Agenti operanti delle lesioni alla gamba.

Dopo gli accertamenti di rito, l’uomo è stato condotto in Tribunale per essere giudicato, con rito direttissimo, per i reati di furto aggravato e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche