giovedì 19 Maggio 2022
HomeComunicati stampaNola, l’asilo d’infanzia raddoppia i tempi di accoglienza e l’offerta formativa

Nola, l’asilo d’infanzia raddoppia i tempi di accoglienza e l’offerta formativa

Nola. Orario prolungato fino alle 18 e servizio attivo anche il sabato mattina: da mercoledì 15 dicembre 2021all’asilo nido comunale di Nola l’accoglienza ai più piccoli raddoppia per agevolare  soprattutto le famiglie dove entrambi i genitori sono alle prese con i turni di lavoro che spesso non coincidono con gli orari praticati a scuola. A rendere possibile l’ampliamento degli standard di servizio è stata l’attivazione di un finanziamento pari ad un milione e seicento mila euro del piano di azione e coesione, ratificato attraverso un decreto del ministero dell’Interno nel 2018. Risorse alle quali i sindaci del coordinamento istituzionale dell’Ambito N23 hanno deciso di accedere chiedendo una proroga dell’attività che Giuseppe Bonino,  coordinatore dell’ufficio di piano dell’Ambito del quale fanno parte 14 amministrazioni comunali dell’area con Nola capofila, ha già ottenuto facendo in modo da garantire la prosecuzione delle iniziative fino al prossimo mese di giugno del 2022 e non fino a dicembre 2021 come originariamente previsto.

Con le risorse disponibili gli amministratori locali hanno deciso di puntare sul potenziamento delle attività dell’asilo nido comunale di via Seminario a Nola e sull’attivazione di una struttura analoga a San Paolo Bel Sito che dal prossimo mese di gennaio sarà a disposizione di tutti i cittadini che risiedono nei Comuni dell’Ambito sociale N23 grazie anche alla disponibilità del sindaco Raffaele Barone che ha messo a disposizione l’edificio.

A Nola, in particolare, oltre ai tempi saranno migliorate anche l’offerta formativa e l’assistenza ai piccoli ospiti dell’asilo nido comunale.  In linea con il programma educativo nazionale che punta  ad accrescere l’equilibrio psico – fisico degli ospiti dei nidi d’infanzia  oltre che ad offrire una stimolante esperienza di crescita saranno, infatti, attivati anche dei corsi di inglese e sarà garantita a cadenza periodica la presenza di un pediatra e di un nutrizionista.

“Puntiamo ad elevare gli standard di qualità delle strutture comunali e soprattutto a colmare i gap laddove esistenti. Il tutto  – spiega l’assessore all’istruzione del Comune di Nola Ferdinando Giampietro – partendo proprio dai nidi dell’infanzia che accolgono i bambini in una fascia d’età la cui formazione è determinante per la crescita futura”.

“Potenziando gli orari, aggiungendo un giorno in più al calendario delle attività e soprattutto introducendo la presenza di professionisti che daranno un contributo sia in termini di prevenzione della salute e di stili di vita corretti che di stimoli culturali, contribuiamo a rendere – aggiunge Paolino Mauro, consigliere comunale di  Nola delegato all’Ambito N23 – migliore l’esperienza dei bambini e delle proprie famiglie”.

“ Ci prendiamo ancor meglio cura dei nostri concittadini più piccoli e soprattutto aiutiamo le loro mamme ed i loro papà a superare le difficoltà dovute ai turni di lavoro. Per questo sono grato ai sindaci del territorio – conclude il sindaco di Nola Gaetano Minieri – per aver voluto puntare sul nido d’infanzia di Nola per migliorarne la performance. E’ questa la dimostrazione di un gioco di squadra che, superando i campanilismi, punta a garantire in tutta l’area nolana servizi che abbiano gli stessi standard qualitativi. E’ questa la condotta che sta ispirando le nostre azioni e che sta producendo risultati efficaci in ogni Comune”

Articoli recenti