martedì 27 Luglio 2021
HomeCronacaNolano, i carabinieri sequestrano 300 confezioni di generi alimentari. Ecco perchè

Nolano, i carabinieri sequestrano 300 confezioni di generi alimentari. Ecco perchè

Cibi con etichette prive di indicazioni in italiano. Scatta il sequestro secondo quanto previsto dalle normative europee.

Durante controlli in negozi di generi alimentari nel nolano, i militari hanno provveduto a porre sotto sequestro circa 300 confezioni di cibi pronti e dolciumi, la cui etichetta era priva di indicazioni in lingua italiana.

Ammonta a circa 2.000 euro il valore commerciale degli alimenti sequestrati dai carabinieri forestali della stazione di Marigliano.

La normativa comunitaria prevede, infatti, che le etichette dei prodotti messi in commercio nel territorio nazionale debbano riportare indicazioni anche nella lingua del paese in cui sono commercializzati. Obbligo che serve non solo a orientare le scelte dei consumatori, ma anche ad agevolare i controlli delle autorità.

L’argomento è regolamentato dal decreto legislativo 109/92. L’articolo 3, comma del decreto legislativo 109/92 prevede, infatti, che le indicazioni devono essere riportate in lingua italiana o in più lingue.

Le informazioni di base obbligatorie sono: denominazione di vendita, elenco degli ingredienti, quantità nominale, termine minimo di conservazione o data di scadenza.

Le etichette devono riportare anche il nome o ragione sociale o marchio depositato e sede del fabbricante o del confezionatore o di un venditore stabilito nella Comunità Europea, sede dello stabilimento di produzione o di confezionamento, lotto di appartenenza del prodotto.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti