giovedì 20 Giugno 2024
HomeSanitàOspedale di Nola, attivo l’ambulatorio per pazienti portatori di stomie

Ospedale di Nola, attivo l’ambulatorio per pazienti portatori di stomie

Il mese di maggio porta con sé un’importante novità per l’assistenza sanitaria nell’area nolana.
Presso il reparto di chirurgia generale dell’ospedale di Nola diretto dal dottor Lorenzo Capasso, ogni martedì, è attivo l’ambulatorio per pazienti portatori di stomie con la presenza di esperti nella gestione della loro condizione, non ultima quella psicologica.
La stomia, la cosiddetta borsetta sia temporanea, sia definitiva, si rende spesso necessaria in concomitanza con alcune patologie che interessano l’intestino in cui non è opportuno, o non è possibile, ripristinare, tramite intervento chirurgico, il naturale percorso alimentare.
Un progetto realizzato grazie all’impegno dei dirigenti medici e del personale sanitario della chirurgia generale dell’ospedale di Nola. Tra questi, oltre il primario Capasso, il dottor Guido Lombardi, responsabile esecutivo del progetto e lo stomaterapista Alfredo Sperindeo.
Forte impulso all’iniziativa è stata data dalla direzione strategica aziendale Asl Napoli 3 Sud con il direttore generale Giuseppe Russo.
L’accesso al servizio è possibile attraverso una semplice prenotazione presso il centro unico di prenotazione (Cup) dell’ospedale di Nola con ricetta medica e pagamento del solo ticket sanitario se dovuto.
“L’attivazione di un ambulatorio che serve un ampio bacino d’utenza è un grande risultato per la sanità nell’area nolana e dell’intero territorio aziendale – afferma il direttore generale Asl Napoli 3 Sud Giuseppe Russo -.
“Il confezionamento di una stomia – ricorda il primario Capasso – rappresenta, in molti casi, l’unico modo per sopravvivere ad una malattia (spesso tumorale) o ad un incidente. Il paziente stomizzato vive con preoccupazione la dimissione dall’ospedale, poiché la gestione della stomia può risultare, soprattutto i primi tempi, difficile e, soprattutto psicologicamente, complicata, sia per lui, sia per la famiglia”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche