sabato 28 Gennaio 2023
HomeScuolaOttaviano: la Bellezza nelle progettazioni dell’I.C. D’Aosta

Ottaviano: la Bellezza nelle progettazioni dell’I.C. D’Aosta

Durante l’intervista in occasione dell’open day del 20 gennaio 2023, la Dirigente scolastica Lucia Marino ha illustrato il piano dell’Offerta formativa dal titolo “La zattera della bellezza” che accomuna tutti gli ordini di scuola, dall’infanzia alla Secondaria di I grado. I docenti, infatti, progettano seguendo la tematica comune e adeguando gli obiettivi dei campi di esperienza e degli ambiti disciplinari.

A scadenza quadrimestrale gli insegnanti decidono in maniera collegiale quali possano essere le unità di apprendimento interdisciplinari e il tema del “Buon Viaggio” ha affascinato tantissimo la platea scolastica.

La seconda Unità della recente annualità ‘ La meraviglia della bellezza’ (l’anno scorso incentrata sul principio della Legalità) sarà collegata da febbraio a giugno 2023 alla bellezza interiore che è bellezza nella convivenza civile.

La Dirigente Marino sostiene, infatti, che “spesso siamo colpiti dal web, dalle immagini, dai social e ci abbrutiamo, non apprezziamo la bellezza della conoscenza, del sapere, dell’inclusione, per questo nelle nostre progettazioni facciamo convergere i contenuti che sono importanti, perché senza conoscenza non si ha competenza, ma con un filo comune”.

Invece le criticità dell’Istituto sono legate al bisogno di più spazi, anche più grandi. Molti laboratori sono stati trasformati in aule. Le strutture sportive sono ben attrezzate solo la palestra alla Secondaria è scoperta e dovrebbe essere  dotata di copertura  con i finanziamenti a disposizione. L’edificio centrale sarà interessato da lavori per la riqualificazione. Il Comune, proprietario dell’immobile, deciderà la dislocazione delle aule sul territorio durante i lavori di riqualificazione.

Secondo la Dirigente Marino le criticità dovrebbero essere affrontate in tempi celeri.

Gli Open day, resi fattivi grazie ai docenti, agli alunni, al personale Ata, alla Dsga Gennarina Simonetti  e ai collaboratori scolastici, hanno visto l’affluenza di molti visitatori sia a dicembre che a gennaio.

Sono state presentate diverse vetrine con lavoretti e prodotti vari, riguardanti tutte le discipline. Protagonisti sono stati tutti gli studenti perché l’I.C. D’Aosta cura l’inclusione, intercetta i talenti e incentiva le eccellenze con progettualità mirate alla valorizzazione.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti