venerdì 24 Maggio 2024
HomePoliticaOttaviano. Puc, il consiglio comunale vota il Piano

Ottaviano. Puc, il consiglio comunale vota il Piano

OTTAVIANO.  In consiglio comunale l’ultimo sì al Puc. Capasso: “Giornata storica”

Con la presa d’atto della conferenza di servizi della Città Metropolitana di Napoli, votata all’unanimità in consiglio comunale, è stato completato definitivamente l’iter per l’approvazione del  Piano urbanistico comunale di Ottaviano. Ora, dopo la firma del decreto da parte del presidente della Città Metropolitana, Luigi de Magistris, il Puc di Ottaviano sarà pubblicato sul Burc, poi andrà in vigore: presumibilmente per metà agosto l’intero percorso sarà completato.

In ogni caso ieri il consiglio comunale, che per l’occasione si è riunito nelle stanze del palazzo Mediceo, simbolo del riscatto sociale e culturale della città, ha provveduto ad effettuare l’ultimo passaggio che toccava all’assemblea degli eletti di Ottaviano.

Il presidente del consiglio comunale Biagio Simonetti ha sottolineato l’importanza del voto, ripercorrendo le tappe che hanno portato all’approvazione del Puc (il primo atto, della commissione prefettizia, risale addirittura al 1994). Grande soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Luca Capasso, che ha spiegato che l’amministrazione da lui diretta ha completato l’iter in un anno: era il 28 luglio del 2014 quando il Puc fu adottato. Ha detto Capasso: “Siamo riusciti ad arrivare all’ok definitivo grazie allo spirito di collaborazione e all’impegno di tutti, maggioranza e opposizione. Possiamo dire di aver scritto la storia di Ottaviano, ma lo abbiamo fatto anche per il lavoro svolto dalle passate amministrazioni e da tutti quelli che hanno perseguito con tenacia questo obiettivo. Grazie ancora ai tecnici che vi hanno lavorato, all’architetto Giovanni De Sena, dirigente dell’area tecnica del Comune di Ottaviano, all’architetto Zoe Boviatsi dello studio Fedora. Grazie, infine, a tutti gli ottavianesi per la pazienza e la fiducia”.

Capasso ha aggiunto: “Il Puc consentirà alla città di avere regole certe e di immaginare uno sviluppo sostenibile del territorio. Pur senza una nuova cementificazione selvaggia, l’edilizia ripartirà e tutti ne trarranno giovamento”

Sul punto all’ordine del giorno sono intervenuti anche i consiglieri comunali Vincenzo Caldarelli, Andrea Nocerino, Ferdinando Federico, Emanuele Ragosta, Elena Picariello, Felice Picariello, Vincenzo Ranieri, Carmela Aliperti. Presente in consiglio comunale anche il consigliere regionale Carmine Mocerino

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche