martedì 16 Aprile 2024
HomeComunicati stampaPallavolo B1 F. Luvo Barattoli Arzano a mani vuote da Chieti

Pallavolo B1 F. Luvo Barattoli Arzano a mani vuote da Chieti

Una Luvo Barattoli Arzano sprecona non riesce nell’impresa di strappare punti al Chieti. Le occasioni non sono mancate ma la giovane età di gran parte della squadra e la solita sindrome dell’ultimo punto hanno bloccato le mani delle ospiti sul più bello.

Al termine del primo set la Luvo Barattoli Arzano può solo rammaricarsi e riflettere su ciò che ha sprecato. Quattro punti di vantaggio e tre palle set non sono bastate alle ragazze di Nando Giacobelli per chiudere i conti con le padrone di casa. Ancora una volta ad avere la meglio è il fatto di non riuscire a mettere a terra la maledetta ultima palla.

Sul 18-22 le arzanesi subiscono un filotto di cinque punti che porta avanti il Chieti (23-22). Conquistata per tre volte l’opportunità di chiudere, non è mai arrivato però il punto decisivo. Meglio è andata alle padrone di casa che scampato il terzo pericolo possono contare su due errori consecutivi delle arzanesi per conquistare un set che sembrava seriamente compromesso: 29-27.

Si cambia campo e la gara prosegue sui binari dell’equilibrio (7-7). Per tutta la prima parte del parziale succede veramente poco e le due squadre continuano a restare praticamente incollate, fino al primo break (13-10) che costringe Giacobelli a fermare il tempo. Il gioco delle ospiti non migliora, il Chieti non può fare altro che amministrare quanto conquistato (18-14). Il cambio di passo non arriva e tocca ad un tentativo di muro finito fuori fare calare il sipario su di un brutto secondo set: 25-19.

In avvio di terzo set Putignano firma il punto del break arzanese (2-6), questa volta è Niglio a fermare il tempo. Con Postiglione diventano addirittura 5 i punti di vantaggio per le ospiti (5-10), solo a questo punto la Connettiti comincia a riacquistare lucidità ed a più riprese ritrovano il bandolo della matassa e passano addirittura a condurre (14-12) con un aces della solita Gotti. Giacobelli ha qualcosa da dire alle sue giocatrici e blocca il tempo.

La forbice resta identica (20-17) e lo scorrere dei punti costringe Arzano ad inventarsi l’ultimo tentativo di reazione riconquistando la parità con Campolo (21-21). Questa volta la sindrome dell’ultimo punto non si accanisce sulle ospiti che con Postiglione conquistano l’opportunità di chiudere (23-24) i conti. Ci pensa Aquino all’ultimo sigillo.

Nel quarto set Arzano non gioca. Chieti ne approfitta e va subito avanti di 5 nel quarto set: 10-5. In attesa della reazione delle ospiti, la Connettiti ne approfitta per pigiare ancora sull’acceleratore (14-6). Chiama ancora tempo Giacobelli per comprendere i pensieri che attraversano la mente delle sue giocatrici che non reagiscono (17-7).

Serve davvero poco altro alle padrone di casa per chiudere i conti. Finisce con un muro: 25-9.

Una gara da ricordare, per le grandi occasioni sprecate e per i passi avanti fatti verso una maggiore maturità che sicuramente consentirà alla Luvo Barattoli Arzano si riposizionarsi nel corso di questo campionato.

CONNETTITI CHIETI 3 – LUVO BARATTOLI ARZANO 1 (29-27; 25-19; 25-23; 10-25).

CHIETI: Gotti 19; Ricchiuti 1; Torrese (L); Culiani 14; Di Tonto, Spadoni 11; Galiero 11; Giroldi 1; Micheletto, Lestini 19. Non entrate: Palumbo e Maiezza. All. Nibbio;

ARZANO: Campolo 12; Piscopo 1; Passante 4; Aquino 19; Perata 7; Mautone 1; Guida (L); Esposito, Postiglione 7; Putignano 5. All. Giacobelli;

Arbitri: Fabio Ercolani e Claudia Morganti
Durata set: 32′; 29′; 31′; 22′.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche