sabato 13 Aprile 2024
HomeAttualitàPane solidale, iniziativa della pizzeria Di Matteo e commissario antiracket

Pane solidale, iniziativa della pizzeria Di Matteo e commissario antiracket

NAPOLI. “La solidarietà, senza la camorra, ha un altro sapore”, l’iniziativa della storica “Pizzeria Di Matteo” per aiutare le famiglie indigenti. La pizzeria, nei mesi scorsi, era stata presa di mira dalla criminalità organizzata, ma l’imprenditore non ha ceduto alle richieste dei delinquenti.

Presa di mira dalla criminalità organizzata nei mesi scorsi, la “Pizzeria Di Matteo”, storica attività ristorativa nel cuore di Napoli,  ha deciso insieme al commissario nazionale di Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura prefetto Annapaola Porzio, di lanciare una lodevole iniziativa benefica. Da ieri mattina, la pizzeria, ha deciso di distribuire a tutte le famiglie bisognose il pane gratuitamente per una settimana. L’iniziativa è stata realizzata con l’associazione antiracket e antiusura SOS IMPRESA- RplL e l’associazione Report.

(fonte notizia ministero dell’Interno).

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche