mercoledì 22 Maggio 2024
HomeAttualitàPari..Amo, convegni ed eventi: il lavoro della Cpo di Somma

Pari..Amo, convegni ed eventi: il lavoro della Cpo di Somma

SOMMA VESUVIANA. Da Pari..Amo, ai convegni, agli eventi per anziani e disabili. Ecco il proficuo lavoro della Commissione Pari Opportunità del Comune

In pochi mesi ecco tutti i risultati della Commissione Pari Opportunità del Comune, da Pari…Amo, ai convegni informativi, agli eventi spensierati per anziani e disabili..
Il progetto più importante che ha visto protagonista la Cpo (presieduta da Vincenza Castaldo, e di cui fanno parte Daniela Marcellini vicepresidente, Luca De Stefano segretario, Mariangiola Cimmino, Grazia D’Avino, Francesco Raia e Dora Rossi) è stato, appunto, Pari…Amo una iniziativa che si è conclusa con due giornate in municipio il 5 e 6 aprile che è riuscito a coinvolgere circa 400 anni delle scuole primarie del territorio sul tema delle pari opportunità.
In entrambe le giornate gli alunni dei tre circoli didattici sono stati accolti presso l’aula consiliare dal sindaco Salvatore Di Sarno, dalla presidente e dai componenti della Cpo, dalla vicesindaco Maria Vittoria Di Palma e dalla sociologa che ha curato l’ intero progetto.
Nel corso della mattinata gli alunni hanno visto un video dove in sintesi sono stati riportati gli interventi, fatti nelle loro classi durante il progetto, dalla CPO in collaborazione con la dr.ssa sociologa Maddalena Molaro che attraverso il gioco ha dato loro spunti di riflessione e nozioni in merito alle pari opportunità e alla differenza di genere. Sempre nell’aula consiliare sono stati esposti i loro lavori, le schede dove hanno liberamente interpretato il sogno di cosa voler diventare da grandi. “Hanno poi espresso il loro parere sulla pari opportunità con domande e considerazioni sul tema”, spiega la presidente Vincenza Castaldo, “dimostrando di aver ben capito il senso e le indicazioni a cui il progetto mirava. A chiusura della mattinata gli alunni hanno ricevuto un attestato di partecipazione al progetto e infine sono passati nella corte del Comune dove tutti insieme hanno fatto merenda, con i dolci offerti dalla pasticceria L’ Angolo del dolce e si sono allegramente intrattenuti con i docenti, il sindaco, la vicesindaco e la nostra commissione che ha già deciso si accogliere con entusiasmo l’ invito dei dirigenti e dei docenti a tornare presso le loro scuole il prossimo anno con nuovi progetti”. Da novembre però la commissione ha ben operato. Oltre al progetto Pari..Amo, si è tenuta la manifestazione in Comune sulla violenza di genere in occasione della giornata internazionale sul femminicidio; sono stati organizzati eventi natalizi per le fasce più deboli (anziani e disabili). Anche questo in pieno rispetto della finalità cui la commissione si rivolge, così come ha spiegato anche nell’ultima seduta del consiglio comunale il vicesindaco Di Palma: “Le pari opportunità sono un principio giuridico inteso come l’assenza di ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di un qualsiasi individuo per ragioni connesse al genere, religione e convinzioni personali, razza e origine etnica, disabilità, età, orientamento sessuale o politico. Dunque, il concetto di parità è andato recentemente estendendosi ed ampliandosi, ponendo come scopo delle Commissioni per le pari opportunità quello di eliminare tutti gli ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di un qualsiasi individuo per ragioni connesse non solo al genere, ma anche alla razza, alle convinzioni personali e religiose, alla disabilità, all’età, all’orientamento sessuale o politico. Ed è proprio in attuazione di detto principio che la Cpo ha promosso ed organizzato anche una serie di eventi per anziani, disabili, giovani e bambini in occasione del Natale 2018, volendo in tal modo rafforzare tale principio”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche