lunedì 20 Maggio 2024
HomePoliticaPlesso scolastico allagato, le opposizioni chiedono consiglio comunale urgente

Plesso scolastico allagato, le opposizioni chiedono consiglio comunale urgente

STRIANO. Plesso scolastico della scuola primaria allagato. Le opposizioni chiedono consiglio comunale urgente.

Un consiglio comunale urgente sullo stato del plesso scolastico della scuola primaria di via Sarno – Parco Verde, a Striano. Lo chiedono i consiglieri comunali di minoranza Luigi Gatti, Vincenzo Coppola, Antonio Del Giudice e Alfonso Serafino dopo che il plesso, lo scorso 30 aprile, è stato chiuso dal sindaco “per lavori di manutenzione urgenti e indifferibili”.

Tale urgenza si è resa necessaria a causa dell’allagamento del plesso a seguito di una mezza giornata di pioggia torrenziale. Spiega il consigliere del gruppo “Idea Comune”, Luigi Gatti: “non è ammissibile che una scuola nuova, inaugurata appena quattro anni fa, abbia già di questi problemi e che non è chiaro quale sia la natura degli interventi urgenti effettuati. Per questo chiediamo che l’amministrazione comunale riferisca in consiglio, in modo da informare correttamente la popolazione tutta e quella scolastica in particolare”.

Aggiunge il coordinatore del movimento politico “Idea Comune”, Antonio Gravetti: “Ci aspettiamo che il sindaco faccia chiarezza, e dica dove sono le responsabilità, se tali responsabilità sono solo politiche o anche tecniche e quali nomi e cognomi hanno queste responsabilità”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche