giovedì 13 Giugno 2024
HomeCronacaPocho al porto d Ischia "scova" 7 persone con la droga

Pocho al porto d Ischia “scova” 7 persone con la droga

ISCHIA. Un Jack Russel Terrier addestrato e “sveglissimo” è il Pocho che in servizio per l’unità cinofile della polizia in servizio ora al porto di Ischia ha già scovato ha già segnalato sostanza stupefacente addosso a 7 persone che sbarcavano sull’isola, sanzionati per violazione dell’art. 75 D.P.R. 309/90.

Stamani, i poliziotti del Commissariato di Ischia, in occasione del rafforzamento dei controlli in corrispondenza delle festività pasquali, anche con il supporto delle unità cinofile della Questura di Napoli, finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, operato principalmente presso la zona portuale, hanno controllato 71 persone, di cui 30 minori.
Al momento hanno sequestrato sostanza stupefacente per un totale di 14.6 grammi di marijuana, 9.1 grammi di hashish, e 0.45 grammi di cocaina.
Un minore è stato denunciato per violazione dell’art. 4 l. 110/75 perchè si è fatta trovare con un coltello. I controlli sono ancora in corso, nonostante la pioggia.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche