lunedì 26 Luglio 2021
HomeAppuntamentiPREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA “CIÒ CHE CAINO NON SA”

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA “CIÒ CHE CAINO NON SA”

CIÒ CHE CAINO NON SA, il gruppo Facebook nato per sensibilizzare le coscienze e combattere il dilagare della violenza verso le donne e verso i minori, diventa un premio poetico. Al via la prima edizione.

Parte la I edizione del Premio Internazionale di Poesia Ciò che Caino non sa. Un progetto meditato da tempo che prende vita con la riapertura dell’omonimo gruppo Facebook – dopo una pausa di pochi mesi – ideato nel 2013 da Maria Teresa Infante, poetessa e scrittrice di San Severo, per denunciare abusi e soprusi contro la violenza di genere e discutere sulle problematiche nazionali e internazionali che da sempre affliggono l’universo femminile. Ciò che Caino non sa è anche la sezione a tema sociale dell’Associazione culturale “L’Oceano nell’Anima” di Bari, i cui fondatori sono Massimo Massa, Barbara Agradi e Maria Teresa Infante, mentre gli amministratori del gruppo Facebook sono lo stesso Massimo Massa con Marina Grassano e Mariarosaria Persico.

Il Premio poetico nasce con l’intento di tenere sempre alta la soglia d’attenzione e scuotere le coscienze sopite dai continui drammi quotidiani che stanno narcotizzando le nostre sensibilità e la volontà di opporci al degrado verso cui la violenza ci sta spingendo. Il Premio, il cui termine massimo per partecipare e fissato al 30 novembre c.a., prevede l’adesione, con elaborati di poesia, a due sezioni: sez. A contro la violenza donne e sez. B contro i crimini verso il mondo dell’infanzia. La partecipazione è gratuita. Gli autori che si classificheranno ai primi tre posti in ognuna delle sezioni, saranno premiati con opere d’arte pittoriche di artisti del panorama nazionale. Saranno assegnate anche menzioni e premi speciali.

Il premio “Ciò che Caino non sa” ha già ricevuto patrocini di rilievo tra cui:

• Patrocinio Culturale di Wikipoesia
• FIDAPA BPW ITALY – Sezione Foggia Capitanata
• Africa Solidarietà Onlus – Arcore (Mb)
• Associazione Culturale Merida – Napoli
• Associazione Soroptimist – Club di Foggia
• Associazione Culturale Daunia & Sannio – Roseto Valfortore (Fg)
• Cenacolo culturale Hortus Animae – Messina

ed è in attesa del patrocinio dell’Amministrazione comunale di San Severo e della Regione Puglia.

Presidente e ideatrice del Premio è Maria Teresa Infante. Tutti i componimenti pervenuti saranno valutati da una Commissione esperta e sensibile alle problematiche trattate, coordinate dalla Presidente Rosa d’Onofrio di Foggia, attrice teatrale di conclamata esperienza.

La Commissione esaminatrice è formata da Franca Alaimo di Palermo, poetessa, scrittrice, saggista; Marina Grassano di San Severo, poetessa; Mariagrazia Genovese di Messina, musicista, poetessa; Giovanna Politi di Lecce, scrittrice, poetessa; la siracusana Giovanna Cristina Vivinetto residente a Roma, poetessa; Cristina Salvio, scrittrice di Napoli; Mariarosaria Persico, poetessa di Napoli ma residente a Potenza Picena.

La Cerimonia di premiazione si terrà a San Severo (FG) entro il mese di marzo del 2020 e vedrà la partecipazione di rappresentanti dell’amministrazione comunale e di figure professionali specifiche che argomenteranno al fine informativo e preventivo.
Si invita a partecipare per dire “No” alla violenza, in qualunque forma si manifesti.

Il bando completo e ogni altra informazione possono essere reperite sul sito ufficiale dell’Associazione alla pagina web: http://www.oceanonellanima.it/oceano

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti