mercoledì 17 Aprile 2024
HomeSportPSA, a rischio il match con Fiorenzuola. Di Donato: “Situazione frustrante, difficile...

PSA, a rischio il match con Fiorenzuola. Di Donato: “Situazione frustrante, difficile programmare così”

Ore tribolate in casa PSA Sant’Antimo. Se la prima squadra ha appena ripreso gli allenamenti dopo un week end di meritato riposo ed è pronto a lanciarsi in questo rush finale di stagione, la società è invece ancora in attesa del rilascio del documento che certifichi l’idoneità per il PalaPuca, che sabato sera dovrebbe ospitare la partita con Fiorenzuola, match fondamentale per Cantone e compagni. Condizionale d’obbligo, visto che ad oggi, a 5 giorni dalla partita, dagli uffici comunali preposti non è ancora sortita nessuna novità in merito. “Noi abbiamo ottemperato a tutte le richieste ed effettuato tutti gli interventi nella struttura, che ci erano stati prescritti per rinnovare la certificazione – dice Vittorio Di Donato, GM della PSA – e da settimane stiamo aspettando l’ok del Comune che però non arriva. Abbiamo già giocato ad Aversa con Crema e Piombino e ci era stato detto che sarebbe stato tutto risolto per il match con Fiorenzuola, ma ad oggi non abbiamo nessuna conferma, solo silenzi. E purtroppo ogni ora che passa è un’ora persa, siamo costretti ancora una volta ad immaginare un piano B anche se la speranza è che tutto possa essere risolto in tempo utile. E’ una situazione frustrante, il PalaPuca è il fulcro del nostro progetto, negli anni l’abbiamo messo a nuovo con investimenti privati ma in questo momento non possiamo fare nulla se non aspettare, non dipende più da noi. E questi ovviamente non sono i presupposti ideali né per portare a termine il campionato, né per progettare il futuro. Faccio sempre piu fatica a far digerire questo stato di cose alla proprietà che rappresento, che ha creduto in questa città ma che potrebbe iniziare a fare valutazioni diverse se la situazione dovesse persistere. Io da santantimese perseguirò tutte le strade possibile per evitare che ciò accada, per evitare che la mia città possa perdere questa realtà che porta lustro a tutto il nostro territorio”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche