giovedì 30 Maggio 2024
HomeCronacaPullman non in regola, salta la gita scolastica per i bambini

Pullman non in regola, salta la gita scolastica per i bambini

ARZANO. Pullman bloccati perché non in regola con i documenti, saltano le gite scolastiche. Raffica di multe agli automobilisti indisciplinati.

Continuano senza sosta i controlli degli agenti della polizia municipale di Arzano su tutto il territorio con numerose sanzioni elevate nei confronti degli automobilisti  indisciplinati che, incuranti delle norme del codice della strada, violano le stesse.

L’altro giorno, nel corso dei controlli all’esterno degli istituti scolastici, è toccato ad una nota ditta che si occupa di gite scolastiche trasportando spesso bambini delle scuole materne. Nell’effettuare il controllo documentale, gli agenti, diretti dal Comandante, Maggiore Biagio Chiariello, hanno infatti riscontrato delle irregolarità per i pullman che avevano l’autorizzazione scaduta, motivo per il quale il veicolo è stato bloccato con gita saltata, sequestro della carta di circolazione e pesante sanzioni.

controlli-sequestro-scooter
controlli-sequestro-scooter

I controlli sono proseguiti con individuazione di vari motocicli condotti da ragazzi privi di copertura assicurativa, con sequestro e sanzioni amministrative per violazione dell’articolo 193 del codice della strada. Controlli hanno interessato anche delle occupazioni abusive di suolo pubblico da parte di commercianti, sosta sul marciapiede, divieto di sosta ed altro, con un numero di sanzioni elevate che si contano, in pochi giorni, in circa seicento. Operate anche delle verifiche edilizie e controllo dello smaltimento dei rifiuti inerti edili.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche