giovedì 20 Giugno 2024
HomeScuolaRiapre la scuola media ‘Gaetano Caporale’

Riapre la scuola media ‘Gaetano Caporale’

ACERRA – A seguito di sopralluogo odierno, l’Asl Napoli 2 Nord ha restituito l’utilizzo di tutti gli ambienti interni ed esterni e di tutti gli impianti della scuola secondaria statale di primo grado ‘Gaetano Caporale’.
Nonostante gli ingenti danneggiamenti subiti dall’edificio scolastico di piazza Falcone e Borsellino a causa degli eventi atmosferici eccezionali del mese scorso, il Comune di Acerra e la scuola hanno ottemperato a tutte le prescrizioni – ognuno per la propria competenza – con una tempistica minima rispetto all’importante carico di disposizioni imposte dall’Asl e dovute ai notevoli danni alla struttura.
“Ringrazio l’assessore alle Politiche Scolastiche Milena Petrella, l’assessore ai Lavori Pubblici Francesca La Montagna, il dirigente della VI Direzione Lavori Pubblici e tutti gli uffici comunali competenti che si sono adoperati in maniera incessante per ridurre i disagi di alunni, famiglie, docenti e di tutto il personale della scuola” ha sottolineato il sindaco Tito d’Errico.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche