sabato 4 Febbraio 2023
HomeAppuntamentiRicerca e innovazione, domani al Tigem anche Renzi

Ricerca e innovazione, domani al Tigem anche Renzi

POZZUOLI. Ricerca e innovazione, volano di crescita per il paese. Domani presso l’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem), si terrà l’incontro “Come ricerca e innovazione possono diventare un volano per l’economia del Paese”.

Un evento molto importante, un momento di ricerca e confronto: “Sarà presentato il “modello” Telethon, fondazione biomedica capace di catalizzare e valorizzare fondi e risorse per produrre risultati e ricerca d’eccellenza”, spiega Tancredi Cimmino, Coordinatore Provinciale Napoli. Esempio tangibile ne è il Tigem, il primo istituto fondato da Telethon nel 1994 che dal 2014 ha sede presso l’ex area Olivetti di Pozzuoli, in via Campi Flegrei, “con 260 ricercatori, molti rientrati dall’estero o stranieri che hanno deciso di trasferirsi in Italia”,  sottolinea Tancredi, quasi 400 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali negli ultimi 5 anni e capacità di attrarre finanziamenti europei grazie a idee e progetti vincenti.

Interverranno Andrea Ballabio, direttore Istituto Telethon di genetica e medicina, Tigem, di Pozzuoli; Luca Cordero di Montezemolo, presidente Fondazione Telethon; Gaetano Manfredi, rettore dell’Università Federico II di Napoli e presidente della Conferenza dei rettori delle Università italiane (Crui); Vincenzo De Luca, presidente Regione Campania
Sarà presente, inoltre, Matteo Renzi, presidente del Consiglio dei Ministri

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti