martedì 18 Giugno 2024
HomePoliticaRifiuri, Il senatore Sodano (Prc): "Occorre il dialogo, no all'uso della forza"

Rifiuri, Il senatore Sodano (Prc): “Occorre il dialogo, no all’uso della forza”

MARIGLIANO – “Va ricostruito un dialogo con le popolazioni locali, quello che è avvenuto a Marigliano con un uso della forza spropositato, non si deve ripetere”. Lo dice il presidente della Commissione Ambiente del Senato, Tommaso Sodano che domani alle 12 incontrerà, con i rappresentati della comunità di Marigliano, Gianni De Gennaro.
In attesa dell’incontro di domani in Prefettura, Sodano lancia un appello alla calma ed invita le forze dell’ordine ad evitare altre prove di forza.
Pur mettendo in guardia la popolazione locale da chi in queste ore punta alla strumentalizzazione politica, il parlamentare rileva che a Marigliano “i cittadini onesti che in queste ore protestano avanzano un problema reale: quello è un territorio martoriato da anni di sversamenti illegali delle eco-mafie e bisogna intervenire sia con una bonifica seria del territorio sia ascoltando le ragioni di quella comunità”.
Inoltre il parlamentare anticipa alcune delle questioni, all’ordine del giorno: “Stiamo lavorando ad un tavolo per riallacciare le fila del dialogo con tutte le comunità locali”.
Rispetto al Piano presentato dall’ex capo della Polizia, dice: “non possiamo ragionare solo in termini di apertura delle discariche e dei siti di stoccaggio temporaneo, dobbiamo dare segnali anche nella direzione di una riduzione dei rifiuti prodotti, con l’avvio della differenziata. Partiamo da ordinanze semplici – rilancia il parlamentare – che impongano la differenziazione del secco dall’umido e la riduzione degli imballaggi, così come non è da scartare, di fronte ad una crisi senza precedenti, la possibilità di inviare una parte dei rifiuti all’estero”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche