giovedì 30 Maggio 2024
HomeCronacaRifiuti. Jossa: "Chiesto di escludere Marigliano, il 27 nuova riunione"

Rifiuti. Jossa: “Chiesto di escludere Marigliano, il 27 nuova riunione”

MARIGLIANO. Ieri una nuova riunione per definire una strategia per trovare una soluzione temporanea all’emergenza che si verificherebbe a seguito dei lavori del Termovalorizzatore di Acerra. All’incontro erano presenti il consigliere Giuseppe Jossa, il sindaco di Marigliano Antonio Carpino, per la Cittá Metropolitana il Capo di Gabinetto Pietro Rinaldi, il Direttore Generale Giuseppe Cozzolino e la Dirigente dell’ Ambiente. Proprio Jossa è tra quelli che stanno seguendo con maggior interesse la vicenda, preoccupato che la città di Marigliano possa subire nuovamente l’onta di un sito di stoccaggio, ha così commentato gli esiti della riunione: “È stata trasmessa la documentazione relativa alle condizioni del sottosuolo del sito di stoccaggio evidenziando le criticità delle matrici ambientali. Si è discusso delle criticità ambientali del territorio del comune di Marigliano e della realizzazione di un sito di stoccaggio per i propri rifiuti. In conclusione si è formalizzata la richiesta di escludere Marigliano. Sono fiducioso del buon fine di questa vicenda che ci impone comunque di rimboccarci le maniche e trovare soluzioni”. Intanto, per martedì 27 agosto è prevista in Regione una nuova riunione per decidere, definitivamente, quali saranno i siti utilizzati per l’emergenza e l’approvazione del piano di evacuazione.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche