martedì 16 Aprile 2024
HomePoliticaRipristinata la fermata F.S. di Torre Annunziata Città. Una vittoria contesa tra...

Ripristinata la fermata F.S. di Torre Annunziata Città. Una vittoria contesa tra pendolari e i politici

Buone notizie dal gruppo Ferrovie dello Stato: dal mese di dicembre sarà ripristinata lungo la tratta della linea metropolitana regionale Napoli-Salerno la fermata nella stazione di Torre Annunziata Città, finora utilizzabile solo in alcune ore del giorno e spessa soggetta ad improvvise soppressioni.

Una stazione strategica perché situata proprio al centro del comune oplontino, vicina al porto, agli scavi di Oplonti e, se fosse ancora aperto, al museo dell’Identità che ospitava gli ori e le statue della Villa di Poppea.

Ne beneficeranno i pendolari che potranno così raggiungere i capoluoghi campani più agevolmente e che finalmente troveranno un servizio migliore, più pulito e puntuale rispetto ad altre linee ferroviarie, e i turisti che nei mesi scorsi hanno fatto registrare il tutto esaurito nei numerosi B&B e casa vacanze sorte in città i quali aggiungeranno ai propri itinerari il viaggio in Trenitalia da Torre Annunziata Città che offre un panorama sul golfo di Napoli unico al mondo.

A contendersi i meriti della riapertura, il Senatore del Movimento 5 Stelle Orfeo Mazzella, che è stato il primo a richiederne l’apertura scrivendo tre volte a Trenitalia a cui fanno eco i consiglieri regionali Mario Casillo (Pd) e Luca Cascone (De Luca Presidente) puntualizzando che grazie ad una loro richiesta avanza nel 2019 e l’acquisto di nuovi treni da parte della Regione Campania è stato possibile implementare il servizio.

Per dovere di cronaca è giusto ricordare nel 2016 un ordine del giorno del consiglio comunale di Torre Annunziata, di cui primo firmatario fu Antonio Gagliardi, che chiedeva alla direzione regionale delle F.S. di ripristinare il servizio per tutti i treni e in seguito, nel 2018, con Vincenzo Ascione Sindaco, furono aumentate le fermate grazie anche ad una petizione popolare consegnata l’anno precedente al primo cittadino oplontino.

Mentre ci sono politici che fanno fermare i convogli per scendere e altri i treni li fanno arrivare, a salire sul vagone della vittoria sono i pendolari che sperano che le Ferrovie non ritornino sulle proprie decisioni come hanno fatto in passato. Un augurio affinché i torresi possano lasciare a casa le proprie auto, con enormi benefici per l’ambiente, e utilizzare le altre due fermate, Rovigliano e Torre Annunziata Centrale, per usufruire di un trasporto su ferro che collega il centro con la periferia per quella che è a tutti gli effetti, con le sue tre stazioni, una rete metropolitana cittadina.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche