giovedì 30 Maggio 2024
HomeAppuntamentiS.Anastasia. Calze della befana per i bimbi, l'iniziativa della Gioventù Francescana

S.Anastasia. Calze della befana per i bimbi, l’iniziativa della Gioventù Francescana

Sant’Anastasia. Una bella iniziativa messa in campo dalla Gioventù Francescana anastasiana, nei giorni 26 dicembre e dal primo al 4 gennaio verranno raccolti dolciumi per comporre le calze della Befana che poi verranno distribuite ai bambini delle famiglie indigenti con il supporto della Protezione civile. “Siamo la Gioventù Francescana di Sant’Anastasia e da sempre uno dei valori in cui crediamo fortemente è quello della solidarietà. Poter regalare un sorriso a qualcuno ci rende felici e ci fa credere ancora nella bellezza delle piccole e semplici cose. È da qui che nasce un’iniziativa di cui andiamo tanto fieri: l’Epifania Francescana” così nella nota inviata dai giovani. “Tutto è iniziato lo scorso anno; l’emergenza da coronavirus ha creato una crisi non soltanto sanitaria ma ha lasciato senza lavoro tante famiglie, costrette a vivere un Natale diverso dal solito, con meno gioia nel cuore. Ci siamo chiesti come avremmo potuto, nel nostro piccolo, regalare un sorriso a chi in quel momento ne aveva bisogno più che mai.
In collaborazione con la Protezione Civile di Sant’Anastasia, abbiamo indetto una raccolta di dolciumi per preparare calze da regalare ai bimbi delle famiglie indigenti del nostro paese. Con nostra immensa felicità, abbiamo recepito una forte risposta da tutta la cittadinanza, sensibilizzata dalla nobiltà della causa. Ed è proprio grazie alla grande partecipazione dello scorso anno che abbiamo deciso di rinnovare l’iniziativa”. I ragazzi francescani concludono: “Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose con grande amore”

La raccolta di dolciumi avverrà al Convento di Sant’Antonio a Sant’Anastasia nei seguenti giorni: 26 dicembre e 2 gennaio dalle 10 alle 12,30 e dalle 8 alle 20:00. Poi l’,1,3,4 gennaio dalle 18 alle 20.

La distribuzione avverrà il giorno 5 gennaio, in collaborazione con il nucleo comunale della Protezione Civile.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche