martedì 18 Giugno 2024
HomePoliticaSangiuliano a Torre: «una città strategica per l’area metropolitana. Alfano è...

Sangiuliano a Torre: «una città strategica per l’area metropolitana. Alfano è l’uomo del riscatto»

«Torre Annunziata è una città straordinariamente bella con grandi potenzialità di sviluppo. Una città che occupa una posizione strategica per tutta l’area metropolitana di Napoli, che si apre sul Mediterraneo, che è culla di civiltà, con una grande storia sociale, culturale ed economica alle spalle e con un futuro che va costruito avendo il coraggio di coltivare una grande visione». Sono le parole del ministro Gennaro Sangiuliano, che ieri mattina ha visitato la città accanto al professore Carmine Alfano, candidato sindaco dell’Alleanza Straordinaria.

Il ministro della cultura ha voluto toccare con mano la realtà cittadina, ha voluto parlare con i cittadini, ha voluto percorrere a piedi la zona del porto, dalla darsena dei pescatori, davanti alle arcate borboniche, fino al rione delle Carceri, dove ha ascoltato in religioso silenzio la storia della Madonna della Neve, la Patrona della città.

Sangiuliano ha incontrato anche gli imprenditori che operano all’interno dell’area portuale coi quali si è intrattenuto in una lunga discussione su quelle che potrebbero essere le strategie di potenziamento delle attività portuali di quello che resta il terzo scalo della regione Campania.

«E’ la seconda volta che vengo a Torre Annunziata», ha ribadito il ministro. «Posso garantire che il governo ha a cuore il futuro di questa terra, non a caso sull’area dello Spolettificio abbiamo già ottenuto una linea di finanziamento di circa 20 milioni di euro per creare un grande museo archeologico e creare una continuità tra Pompei e Oplonti. Questa sarà una grande opportunità di sviluppo economico e sociale per la città e favorirà il turismo».

Dopo la lunga passeggiata dal porto alla Basilica della Madonna della Neve, il ministro Sangiuliano si è fermato a pranzo assieme al candidato sindaco Carmine Alfano e ad altri candidati della coalizione presso il ristorante Celestino di via Roma.
Poi ha risposto alle domande dei cronisti. «Bisogna lottare per valorizzare la cultura, è un’arma contro le illegalità e il malaffare. Dove c’è cultura c’è luce. Oggi Torre Annunziata ha una grande opportunità di riscatto, ha la possibilità di votare Carmine Alfano, un candidato di grande spessore, un accademico, un uomo che ha una grande moralità e il coraggio che serve per fare scelte importanti nell’interesse della collettività».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche