sabato 13 Aprile 2024
HomePoliticaSant'Anastasia. Capuano: "Episodi intimidatori in campagna elettorale"

Sant’Anastasia. Capuano: “Episodi intimidatori in campagna elettorale”

SANT’ANASTASIA. Le dichiarazioni di Carmine Capuano sul clima turbolento della campagna elettorale anastasiana.

Clima tutt’altro che sereno a Sant’Anastasia per la campagna elettorale in atto, che vede quattro candidati a sindaco: Lello Abete (sindaco uscente), Raffaele Coccia, Carmine Esposito e Mario Gifuni in competizione per la fascia tricolore per le prossime amministrative del 26 maggio. Già sui social, negli ultimi mesi, tra commenti offensivi, post, dichiarazioni, accuse e interviste si evince che basta poco per far esplodere “polemiche infuocate” che non giovano ai quattro competitor che dovranno confrontarsi pubblicamente il 21 maggio al Metropolitan. Ed è proprio il consigliere uscente Carmine Capuano, attualmente candidato nella lista “Progetto per Sant’Anastasia” a sostegno di Abete, ad esprimere le sue perplessità sulla sicurezza del confronto, in virtù di episodi incresciosi successi in questi giorni, tra cui uno in particolare che ha vista un dibattito acceso e poco civile in pieno centro a Sant’Anastasia dove a farne le spese, purtroppo, una persona anziana. “Sono venuto a conoscenza di un grave episodio di intemperanza legata a questa campagna elettorale” esordisce Capuano e continua: “Questi episodi non vanno sottovalutati, preoccupano molto e riflettono il clima da tifo sportivo che alcuni hanno interesse a creare, fatto di attacchi alle persone, e non contestazioni politiche.
Mi chiedo a questo punto, vista l’incapacità di alcuni di tenere a bado questi istinti belluini, se è il caso di svolgere l’atteso confronto fra i candidati sindaco.
Sono convinto infine che nessuno dei quattro candidati approvi questo modo di fare e di manifestare le proprie preferenze”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche