lunedì 26 Settembre 2022
HomeCronacaSapone venduto come gel antibatterico, migliaia di flaconi sequestrati

Sapone venduto come gel antibatterico, migliaia di flaconi sequestrati

POGGIOMARINO. Sapone venduto come gel antibatterico. Oltre 8mila flaconi sequestrati, denunciato imprenditore 52enne.

I carabinieri del nucleo investigativo di polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale, nell’ ambito di un servizio di contrasto alla vendita di prodotti per la sanificazione non conformi alle norme sanitarie, hanno denunciato un 52enne di Poggiomarino per Frode in commercio. Titolare di una rivendita di prodotti cosmetici, l’uomo aveva stoccato in magazzino, pronte per la commercializzazione, 8496 confezioni di gel lavamani con etichette che ne esaltavano le proprietà “antibatteriche”. Prive delle autorizzazioni del ministero della Salute le confezioni contenevano del semplice sapone. Tra i materiali rinvenuti e poi sequestrati anche 2 rotoli di etichette adesive da applicare ai flaconi con  l’indicazione “antibatterico naturale”. Il valore commerciale dei prodotti sequestrati ammonta a 20mila euro.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti