domenica 25 Luglio 2021
HomePoliticaSarno. Impianto di biogas a Foce, M5S: “Esposto in Procura"

Sarno. Impianto di biogas a Foce, M5S: “Esposto in Procura”

SARNO. M5S, impianto di biogas a Foce: “Esposto in procura, tuteliamo la salubrita’ dell’aria  e salvaguardiamo la salute dei cittadini di Sarno”.

Raffica di segnalazioni dai cittadini di Sarno, per i miasmi provenienti dagli impianti biogas in località Foce: la Deputata Virginia Villani, la Senatrice Luisa Angrisani e il Consigliere Regionale Michele Cammarano del MoVimento 5 Stelle presentano un esposto alla Procura della Repubblica, all’Arpac, al Comune di Sarno e all’Asl competente. “I miasmi provenienti da uno dei due impianti di biogas di Sarno continuano a rendere impossibile la vita dei cittadini che vivono o lavorano in località Foce: sono esasperati e hanno chiesto un rapido intervento. In particolare, in zona si avverte un persistente odore di decomposizione nell’aria che, oltre ad essere fastidioso, potrebbe anche essere rischioso per la salute dei cittadini del comprensorio.

Qualche settimana fa ci siamo recati in uno dei due impianti per interloquire con la proprietà e l’ente gestore, ma purtroppo, ad oggi, le segnalazioni dei cittadini per gli odori nauseabondi continuano senza sosta. L’impianto che abbiamo visitato non sembrava essere fuori norma, ecco perchè abbiamo ritenuto opportuno chiedere di approfondire le cause di tale stato di inquinamento e, nel caso, di accertamento di responsabilità oggettive in merito. Non possiamo rischiare che questa produzione possa assumere profili rischiosi per il benessere e la salute pubblica. Noi siamo dalla parte dei cittadini, sempre e continueremo la battaglia per garantire la salubrità dell’aria e della nostra terra” dichiarano le Parlamentari M5S Luisa Angrisani, Virginia Villani e il Consigliere Regionale, Michele Cammarano.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti