mercoledì 28 Luglio 2021
HomePoliticaScadenza rata Imu, la proposta dei Consiglieri Pd di Ottaviano

Scadenza rata Imu, la proposta dei Consiglieri Pd di Ottaviano

OTTAVIANO. “Differimento del termine di scadenza per il versamento della I rata dell’IMU”, la proposta dei Consiglieri democratici Francesco Ciniglio e Michele Saviano per aiutare i cittadini in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria ed economica.

Questa mattina è stato protocollato un documento a firma dei consiglieri del PD Ottaviano, Francesco Ciniglio e Michele Saviano, con il quale abbiamo avanzato al Comune la proposta di differimento del termine di scadenza per il versamento della I rata dell’IMU. Un atto doveroso in un periodo in cui la cittadinanza è colpita da una importante crisi economica causata dalla pandemia di Covid-19. Ci auspichiamo che la proposta sia accolta dal Sindaco e dalla Giunta come segnale di responsabilità per il bene della nostra Ottaviano.

La lettera

“Differimento dei termini di versamento dei tributi locali – Emergenza epidemiologica Covid-19
La presente ha il fine di avanzare una proposta di differimento dei termini di versamento della prima rata dell’imposta I.M.U, in considerazione della situazione di difficoltà economica che investe un’ampia fascia della popolazione ottavianese, colpita dalla recente crisi emergenziale epidemiologica, e stante la decisione del Ministero dell’Economia e delle Finanze di concedere ai Comuni la possibilità di deliberare un tale differimento.
La risoluzione 5/DF dell’8 giugno 2020 del MEF chiarisce le modalità ed i limiti entro i quali i
Comuni possono operare in tal senso e, nello specifico, attraverso una delibera di Giunta,
successivamente ratificata in sede di Consiglio Comunale. Pertanto, alla luce delle circostanze su esposte, i consiglieri comunali del Partito Democratico di Ottaviano chiedono che il termine per la scadenza del versamento della prima rata dell’IMU, fissato al 16/6/2020, venga prorogato nei limiti della quota di spettanza dell’Ente.”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti