sabato 13 Aprile 2024
HomePoliticaScioglimento del Consiglio a Volla. Ricci (Fi): “A Guadagno la colpa del...

Scioglimento del Consiglio a Volla. Ricci (Fi): “A Guadagno la colpa del fallimento”

Volla. Lui la città la conosce bene, nè è stato sindaco ed ora era copnsigliere comunale di opposizione con Forza Italia.

Perciò Salvatore Ricci si sente di fare un’analisi della situazione politica che ha portato alal fine prematura dell’amministrazione di Angelo Guadagno. Anzi, proprio a Guadagno, imputa ogni responsabilità. “Guadagno dimentica oppure omette troppi particolari e troppi passaggi nel tentativo di discolparsi di un fallimento politico ed amministrativo, imputabile esclusivamente a lui”, dice Ricci, “Individua nel consigliere Rosario Raciti, e in quanti lo avrebbero diretto nelle scelte e nelle decisioni portate in consiglio comunale, i veri colpevoli delle sue disgrazie amministrative. Guadagno però dimentica che lo stesso consigliere ha rappresentato, solo pochi mesi fa, il voto determinante al bilancio che diversamente non sarebbe mai passato, determinando già in quella occasione la sua caduta. Allora il consigliere subentrato era stato una manna dal cielo permettendogli di uscire indenne dall’ennesima trappola tesagli dai suoi “compagni”. Su quel voto non ha poi saputo costruire il futuro della propria amministrazione preferendo restare ostaggio di quel Pd che, lunedì scorso, gli ha presentato un documento che lo ha trasformato, come ho detto nell’assise cittadina, in una busta di latte con tanto di scadenza”. E incalza: “Il vero fallimento della sua avventura amministrativa e cioè quello della lista da lui voluta e per la quale lo stesso Guadagno aveva detto di aver scelto i componenti uno ad uno ed il vero nemico era il suo partito: il Pd”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche