sabato 22 Gennaio 2022
HomeComunicati stampaSeconda Domenica di Avvento 2021. Mons. Spinillo “Preparare la via del Signore”

Seconda Domenica di Avvento 2021. Mons. Spinillo “Preparare la via del Signore”

Il tempo di Avvento si è aperto con l’invito “Alzate il capo, la vostra Liberazione è vicina”. Il Signore ha voluto “incoraggiarci a credere nella sua presenza, sempre”, esordisce Mons. Angelo Spinillo nello spezzare la parola di domenica prossima, 5 dicembre 2021. “Quando le altre sicurezze in cui abbiamo confidato sembrano venir meno, il Signore si presenta e ci chiama ad essere autentici, a cercare la vita che Egli ci dona e che ci permette di essere protagonisti del bene”. Il cammino di Avvento, dunque, si sviluppa e in questa seconda domenica la voce di Giovanni il Battista, che risuona nel deserto, ci invita a preparare la via del Signore, con fiducia e con speranza grande. “In questa settimana – aggiunge il vescovo di Aversa – ci accompagna anche colei che è senza macchia, Maria Immacolata: l’immagine dell’umanità nuova, non contaminata dal peccato, desiderosa solo di incontrare la luce di Dio”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti