martedì 18 Giugno 2024
HomeCronacaSi è spenta Chiara Lubich, fondatrice del "Movimento dei Focolari"

Si è spenta Chiara Lubich, fondatrice del “Movimento dei Focolari”

ROMA – Si è spenta Chiara Lubich, fondatrice del “Movimento dei Focolari”.


All’età di 88 anni, in un clima sereno, di preghiera e di intensa commozione, Chiara Lubich ha detto addio alla vita terrena questa notte, venerdì 14 marzo alle ore 2, nella sua abitazione di Rocca di Papa. Nella nottata di ieri, infatti, ha voluto rientrare nella sua dimora dopo il ricovero al nosocomio “Policlinico Gemelli”.
Per tutta la giornata centinaia di persone: parenti, stretti collaboratori e suoi figli spirituali sono passati nella sua stanza per rivolgerle l’ultimo saluto e fermarsi in raccoglimento nell’attigua cappella. Si è trattato di una ininterrotta e spontanea processione. A qualcuno Chiara ha potuto anche fare cenni d’intesa, nonostante l’estrema debolezza.
Continuano a giungere da tutto il mondo messaggi di partecipazione e di condivisione da parte di leader religiosi, politici, accademici e civili e da tante persone del “suo” popolo.

Gabriella Castiello

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche