sabato 16 Gennaio 2021
Home Politica Somma. Problemi in maggioranza e non riguardano solo la giunta

Somma. Problemi in maggioranza e non riguardano solo la giunta

SOMMA VESUVIANA. Se da una parte il sindaco Pasquale Piccolo si dice pronto a nominare i nuovi assessori, dall’altra i componenti della sua maggioranza non nascondono i problemi sorti durante l’ultima riunione di giovedì pomeriggio.

Una riunione nel corso della quale il sindaco ha duramente attaccato la consigliera comunale Anita Di Palma, le ha rinfacciato di essere passata alla minoranza (per un documento in cui aveva chiesto una verifica) motivi per i quali lo le “spetterebbe” un assessore, cosa su cui non erano d’accordo gli altri conigliere “storici” della maggioranza, per cui Somma protagonista (rappresentata proprio dalla Di Palma) ha gli stessi diritti avendo sostenuto Piccolo sin dal 2014. A Piccolo è stato anche rinfacciato il tentativo di aver contattato Vittorio De Filippo e Salvatore Granato da tempo passati all’opposizione, una manovra che il primo cittadino ha cercato poi di negare e che era stata suggerita e sostenuta da un consigliere comunale a lui molto vicino. L’intenzione, forse, era quella di “arginare” consiglieri come Vincenzo Piscitelli o Giuseppe Nocerino. Sembra che tutto si focalizzi sull’entrata in maggioranza di Forza Italia e la necessità di formare la nuova giunta, ma in ballo c’è di più. Si discute dei dirigenti, della gestione amministrativa, a due anni e mezzo dall’elezione troppe cose non vanno e ora se ne stanno rendendo conto gli stessi partiti che sostengono il sindaco.
“Pretendiamo che il rilancio di questa amministrazione non passi soltanto dalla giunta”, spiega Vincenzo Piscitelli, consigliere comunale dell’Aurora, “potremmo nominare assessori anche 7 premi nobel, capaci umanamente e professionalmente di progettare tanto e poi in fase di gestione che non mette in esecuzione tanta e tale progettualità, abbiamo chiesto di verificare e potenziare gli uffici che in questi mesi hanno dimostrato un certo rallentamento rispetto a quelle che sono state le richieste che consiglieri e assessori hanno prodotto rispetto alle problematiche del paese. Anche come commissioni consiliari abbiamo chiesto più volte delle verifiche rispetto agli atti amministrativi che sono stati fatti e che poi non hanno avuto prosecuzione nell’iter burocratico per arrivare alla risoluzione dei problemi. E’ arrivato il momento di potenziare l’azione gestionale e quindi andare a rivedere la macchina amministrativa per cercare di farla camminare più speditamente”.
E anche dall’Udc fanno sapere che “la giunta non è il problema, rappresenta la sintesi di una nuova maggioranza che comprende anche il gruppo di Forza Italia e che deve dimostrare rappresentatività per una governabilità del paese”.

- Advertisement -
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -
error: Contenuto protetto !!