venerdì 4 Dicembre 2020
Home Politica Somma. Udc a congresso: presentato il cronoprogramma

Somma. Udc a congresso: presentato il cronoprogramma

SOMMA VESUVIANA. Udc a congresso. Nocerino: «Ecco il nostro cronoprogramma per la città».

Cinque punti programmatici, progetti realizzabili e l’obiettivo di aprire una nuova fase politica: il congresso cittadino dell’Udc a Somma Vesuviana, tenutosi al teatro Summarte, è stato anche l’occasione per lanciare un cronoprogramma in vista delle amministrative, col progetto “Somma di idee”.

Dopo il saluto introduttivo del commissario uscente, Carmela Maiello, è intervenuto il neosegretario, eletto all’unanimità, Luigi Molaro: “A Somma Vesuviana l’Udc è vivo più che mai ed è pronto a fare proposte concrete per la città, senza rinnegare l’esperienza della passata amministrazione ma portando avanti idee realizzabili. Assistiamo ad autocandidature e alla latitanza dei partiti: noi vogliamo invertire la rotta, sull’Udc il cittadino può sempre contare”. Assente per motivi di salute il consigliere comunale Luigi Aliperta, che ha comunque inviato un messaggio di saluto e pieno sostegno al partito.

- Advertisement -

Il consigliere comunale uscente Peppe Nocerino ha invece illustrato i cinque punti del progetto “Somma di idee”: la manutenzione stradale, la sicurezza, la realizzazione di un parco comunale, la riorganizzazione dei lavori pubblici, il rilancio dell’occupazione con il completamento del Pip. Ha spiegato Nocerino: “Il nostro è un cronoprogramma: diciamo cosa vogliamo fare e quando farlo. Nei primi sei mesi possiamo raggiungere i nostri obiettivi: all’Udc non interessa un sindaco di transizione, ma una coalizione forte e coesa per il governo autentico del territorio. Il sesto punto del nostro programma è proprio Somma, la città e i cittadini”.

Il segretario provinciale Biagio Iacolare ha invece sottolineato la necessità di “ritornare alla vita comune, scendere tra la gente e ripartire dal rapporto personale. Così l’Udc tornerà protagonista e
non avrà più un ruolo da comprimario”.

Infine, l’onorevole Giuseppe De Mita, segretario regionale del partito, ha parlato di un “percorso per rimettere al centro la comunità e non più i singoli individui”. Ha aggiunto De Mita: “Bisogna ritornare ai bisogni primordiali della politica: il lavoro, la scuola, la sanità, le pensioni. E sul piano locale tornare alla quotidianità, con una politica concreta, che non giochi con le parole. Solo così si superano i populismi, che vanno capiti e non giudicati”.

Nei prossimi giorni l’Udc continuerà la sua fase di proposta programmatica per Somma Vesuviana, esponendola sia ai cittadini che alle altre forze politiche del territorio.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Paletti in ghisa nel basolato antico, esposto alla Soprintendenza

Somma Vesuviana. Un nuovo esposto per i paletti in ghisa fatti installare dal Comune bucando il basolato del borgo medievale del Casamale. A presentarlo...

Terra dei Fuochi, “Il vice prefetto Romano all’Agenzia di Sviluppo: sancita sinergia per Action Day”

Camposano. L’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi dei rifiuti in Campania, Filippo Romano, in visita alla sede dell’Agenzia di Sviluppo dei Comuni...

Una messa per ricordare Carmine, vittima del Covid

Somma Vesuviana. In tempi di Covid una preghiera, una presenza in chiesa ( rispettando le norme) é un modo per essere vicini ad una...

Amianto, l’associazione “Il Castello di Cisterna” chiede chiarimenti al sindaco

Castello di Cisterna. Una situazione presente davanti agli occhi di tutti, ora l'associazione "Il Castello di Cisterna", scrive una nota pubblica in cui chiede...

“Giallo Ocra”: il romanzo d’esordio di Giusi De Luca

Napoli. "Giallo Ocra", di Giusi De Luca, un giallo ambientato a Napoli, che fa tappa anche in Provenza. Della Bertoni editore è disponibile...
- Advertisment -