martedì 18 Giugno 2024
HomePoliticaSomma. Udc a congresso: presentato il cronoprogramma

Somma. Udc a congresso: presentato il cronoprogramma

SOMMA VESUVIANA. Udc a congresso. Nocerino: «Ecco il nostro cronoprogramma per la città».

Cinque punti programmatici, progetti realizzabili e l’obiettivo di aprire una nuova fase politica: il congresso cittadino dell’Udc a Somma Vesuviana, tenutosi al teatro Summarte, è stato anche l’occasione per lanciare un cronoprogramma in vista delle amministrative, col progetto “Somma di idee”.

Dopo il saluto introduttivo del commissario uscente, Carmela Maiello, è intervenuto il neosegretario, eletto all’unanimità, Luigi Molaro: “A Somma Vesuviana l’Udc è vivo più che mai ed è pronto a fare proposte concrete per la città, senza rinnegare l’esperienza della passata amministrazione ma portando avanti idee realizzabili. Assistiamo ad autocandidature e alla latitanza dei partiti: noi vogliamo invertire la rotta, sull’Udc il cittadino può sempre contare”. Assente per motivi di salute il consigliere comunale Luigi Aliperta, che ha comunque inviato un messaggio di saluto e pieno sostegno al partito.

Il consigliere comunale uscente Peppe Nocerino ha invece illustrato i cinque punti del progetto “Somma di idee”: la manutenzione stradale, la sicurezza, la realizzazione di un parco comunale, la riorganizzazione dei lavori pubblici, il rilancio dell’occupazione con il completamento del Pip. Ha spiegato Nocerino: “Il nostro è un cronoprogramma: diciamo cosa vogliamo fare e quando farlo. Nei primi sei mesi possiamo raggiungere i nostri obiettivi: all’Udc non interessa un sindaco di transizione, ma una coalizione forte e coesa per il governo autentico del territorio. Il sesto punto del nostro programma è proprio Somma, la città e i cittadini”.

Il segretario provinciale Biagio Iacolare ha invece sottolineato la necessità di “ritornare alla vita comune, scendere tra la gente e ripartire dal rapporto personale. Così l’Udc tornerà protagonista e
non avrà più un ruolo da comprimario”.

Infine, l’onorevole Giuseppe De Mita, segretario regionale del partito, ha parlato di un “percorso per rimettere al centro la comunità e non più i singoli individui”. Ha aggiunto De Mita: “Bisogna ritornare ai bisogni primordiali della politica: il lavoro, la scuola, la sanità, le pensioni. E sul piano locale tornare alla quotidianità, con una politica concreta, che non giochi con le parole. Solo così si superano i populismi, che vanno capiti e non giudicati”.

Nei prossimi giorni l’Udc continuerà la sua fase di proposta programmatica per Somma Vesuviana, esponendola sia ai cittadini che alle altre forze politiche del territorio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche