mercoledì 28 Settembre 2022
HomePoliticaSospesi i servizi dell'Ambito 26, sindaco Capasso: Subito un commissario

Sospesi i servizi dell’Ambito 26, sindaco Capasso: Subito un commissario

OTTAVIANO. Servizi sociali, sospesi i servizi dell’Ambito 26. L’ira del sindaco di Ottaviano: “Intervenga la Regione e arrivi subito un commissario”.

“Il 30 giugno verranno sospesi i servizi sociali erogati dall’Ambito territoriale 26. Centinaia di anziani, disabili e appartenenti alle fasce deboli dei Comuni di San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano, Terzigno, Palma Campania, San Gennaro Vesuviano, Poggiomarino e Striano non usufruiranno più dei servizi di assistenza. Si tratta di una fatto gravissimo: chiedo, pertanto, un immediato intervento della Regione e il commissariamento della gestione dell’Ambito”. A dichiararlo è Luca Capasso, sindaco di Ottaviano, che dà notizia dell’imminente sospensione dei servizi dell’ambito territoriale 26, decisa dopo che la Regione Campania non ha provveduto a trasferire i fondi necessari per il funzionamento dell’ambito.

Capasso lancia un allarme: “Si ferma l’assistenza per centinaia di famiglie bisognose di disabili e anziani bisognosi di aiuto: è un vero e proprio dramma che deve essere impedito assolutamente con un intervento tempestivo della Regione. Chiedo un incontro urgente con Caldoro, che deve impegnarsi personalmente per non bloccare questi servizi essenziali. Al governatore chiederò anche il commissariamento dell’Ambito 26, la cui gestione è stata evidentemente deficitaria, al di là delle oggettive difficoltà economiche”.

Il sindaco di Ottaviano sottolinea pure che i dipendenti delle cooperative che hanno lavorato per l’Ambito non ricevono stipendi da mesi, qualcuno anche da più di un anno: “Si tratta di un altro fatto inaccettabile, per il quale pure chiediamo chiarezza immediata. Chi ha lavorato ha diritto ad essere pagato”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti