mercoledì 24 Aprile 2024
HomeCronacaTorture con la scossa elettrica ai cani che abbaiavano, denunciato proprietario

Torture con la scossa elettrica ai cani che abbaiavano, denunciato proprietario

Se i suoi cani abbaiavano troppo, il proprietario li teneva buoni infliggendogli una scossa elettrica attraverso dei collari. Denunciato per maltrattamenti un 78enne.

Orrore nel Napoletano. Nel cortile privato di un 78enne di San Giorgio a Cremano, due cani venivano letteralmente torturati: a seguito di indagini – partite da una denuncia anonima – i carabinieri della locale stazione, hanno accertato che il proprietario delle due bestiole teneva a bada i suoi cani con collari che danno la scossa. Si tratta di speciali collari attraverso i quali viene rilasciata corrente elettrica. La scossa, in questo caso, veniva inflitta agli animali – ai quali erano stati fatti indossare i collari – ogni qualvolta questi abbaiavano troppo.

L’indagine lampo dei militari dell’arma ha fermato le brutalità inflitte ai cani, il proprietario è stato denunciato dai carabinieri unitamente al personale dell’Enpa, per maltrattamento di animali. I collari sono stati sequestrati.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche