lunedì 26 Settembre 2022
HomeCronacaTruffa. Finta postina chiede 2500 euro per un pacco mai ordinato

Truffa. Finta postina chiede 2500 euro per un pacco mai ordinato

Napoli. Ha 38 anni Rosaria Roberto, la donna arrestata per una truffa da 2500 euro ai danni di un’anziana residente nel comune di Boscotrecase, in provincia di Napoli. L’episodio è avvenuto ne tardo pomeriggio di ieri, quando la Roberto, originaria del quartiere Miano di Napoli, si è calata nei panni di un dipendente delle Poste Italiane.

Ha bussato alla porta di una 79enne e prima di consegnare il pacco – che secondo il racconto della falsa postina fornito all’anziana era stato ordinato via web dal nipote il quale aveva scelto pagare in contrassegno ovvero alla consegna – ha chiesto un anticipo di 2500 euro. L’anziana donna, senza neppure avere tra le mani il pacco, ha lasciato alla falsa postina ben 2500 euro e chiesto al marito di andare a prelevare il resto della cifra. Tuttavia, qualcosa non quadrava e complici le campagne di sensibilizzazione promosse dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, la 79enne ha allertato il 112.

L’intervento è stato immediato e Rosaria Roberto è finita in manette prima di sparire nel nulla: è ora nel carcere di Pozzuoli in attesa di giudizio. Del denaro però nessuna traccia.

Proseguono le indagini dei militari per identificare eventuali fiancheggiatori.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti