lunedì 27 Maggio 2024
HomeSanitàUna 25enne recupera la vista grazie al trapianto di cornea all'ospedale di...

Una 25enne recupera la vista grazie al trapianto di cornea all’ospedale di Boscotrecase

Lo stadio avanzato del cheratocono aveva ormai compromesso la vista della 25enne di Castellammare di Stabia, ricoverata presso il reparto di oculistica diretto dal dottor Marco Verolino dell’ospedale di Boscotrecase.
Nel corso della mattinata di domenica 21 aprile 2024, l’ingresso in sala operatoria attesa dall’equipe di oculistica supportata dagli anestesisti diretti dal dottor Emilio Di Caterino.
Poi, l’intervento che ha definitivamente scongiurato la perforazione corneale e la conseguente perdita della vista.
L’operazione condotta da Verolino è stata eseguita con una modalità chirurgica innovativa. Un trapianto di cornea lamellare, tecnica di ultima generazione mininvasiva che consente la sostituzione subtotale della cornea ammalata riducendo al minimo le possibilità di rigetto.
“A differenza del trapianto tradizionale che prevede l’asportazione dell’intera cornea del paziente ricevente – spiega lo stesso primario Verolino – la chirurgia cosiddetta lamellare consente la sostituzione selettiva dello strato corneale patologico. Quindi, a seconda del tipo di paziente e di patologia, viene sostituita solo la parte di tessuto patologico, lasciando la restante parte di cornea sana”.
Tale approccio è indicato quando il cheratocono raggiunge uno stadio avanzato non controllabile con terapie come il cross-linking (blocco dell’avanzamento del cheratocono ai primi stadi della malattia) rappresentando l’unica soluzione per mettere in sicurezza l’organo della vista.
“L’ospedale di Boscotrecase diretto da Giuseppe Lombardi – afferma il direttore generale Asl Napoli 3 Sud Giuseppe Russo – è un polo di eccellenza anche per la cura delle patologie oculistiche. Attualmente la struttura ospedaliera è in fase di riorganizzazione in vista dell’apertura di nuovi reparti ad alta tecnologia. La volontà resta quella di garantire la migliore assistenza possibile ai cittadini.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche