domenica 25 Settembre 2022
HomeCultura e SpettacoliUn’estate da re, gran finale alla reggia di Caserta con Claudio Baglioni

Un’estate da re, gran finale alla reggia di Caserta con Claudio Baglioni

Sold out per il doppio speciale concerto in programma sabato 17 e domenica 18 settembre.

Successo ieri sera per Mario Biondi: «La Reggia è un posto meraviglioso» 

Due serate magiche e dalle fortissime emozioni che racchiudono cinquant’anni di grandi successi discografici. Claudio Baglioni, icona della musica italiana, sarà in concerto sabato 17 e domenica 18 settembre (ore 21.00) alla Reggia di Caserta. Il doppio speciale concerto, davanti a 6000 spettatori, chiuderà la VII edizione di Un’Estate da RE.

Claudio Baglioni – romano, classe 1951 –, imbracciando la sua chitarra o sedendo al suo pianoforte, ha compiuto una vera e propria rivoluzione musicale grazie alla sua arte compositiva, alla grande capacità istrionica e comunicativa, e all’innata voglia di evolversi e modificarsi in linguaggi sempre nuovi e moderni. Alla Reggia di Caserta, Baglioni si racconterà in musica con due serate evento che ripercorrono la sua storia in chiave pop-rock sinfonica, spaziando dalle sonorità della grande orchestra classica e del coro lirico a quelle di una poderosa big band con voci moderne. Uno spettacolo che fonde i molteplici linguaggi musicali in un dialogo fitto di suoni ed emozioni, in cui la voce di Baglioni sarà accompagnata dall’Orchestra Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Salerno e dal Coro del Teatro dell’Opera di Salerno. Sul podio una bacchetta prestigiosa, quella del poliedrico Geoff Westley: direttore, pianista, produttore e arrangiatore britannico che durante la sua carriera ha lavorato con le più importanti orchestre del mondo. Westley è stato Direttore musicale dei Bee Gees e ha collaborato con artisti del calibro di The Carpenters, Peter Gabriel, Phil Collins, Andrew Lloyd-Webber, Gerry Goldsmith, Hans Zimmer. Oltre ai brani più memorabili della sua produzione, Claudio Baglioni eseguirà, per la prima volta in assoluto, dopo 40 anni dalla pubblicazione, l’intero concept album Strada Facendo, di cui Geoff Westley fu arrangiatore e produttore.

Dopo i Carmina BuranaFabrizio De André Sinfonico con Peppe Servillo e Ilaria Pilar PatassiniUn’Estate da RE si prepara così a vive un finale straordinario con Claudio Baglioni, un successo già annunciato dal doppio sold out ottenuto in poco più di un’ora dopo l’apertura della vendita dei biglietti.

Un doppio speciale concerto che segue il trionfo ottenuto ieri sera da Mario Biondi, protagonista del terzo appuntamento (anch’esso sold out) della rassegna musicale estiva: «Un concerto a tratti riflessivo, a tratti danzereccio – ha raccontato il cantautore siciliano – perché ci piace la musica funk, brasiliana, con commistioni di sound, di groove, con intercambiabilità strumentale, che è una cosa che mi diverte un sacco. Grazie per l’accoglienza e per l’ospitalità in questo posto meraviglioso che è la Reggia di Caserta».

La video-intervista di Mario Biondi è scaricabile qui: https://we.tl/t-rhYVzdgexn.

Un’Estate da RE è programmata e finanziata dalla Regione Campania (fondi POC 2014-2020), organizzata e promossa dalla Scabec in collaborazione con il Ministero della Cultura, la Direzione della Reggia di Caserta, il Comune di Caserta e il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno, con la direzione artistica del Maestro Antonio Marzullo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti