martedì 27 Settembre 2022
HomeCultura e SpettacoliUn'estate da re, successo per il concerto di Baglioni. E stasera si...

Un’estate da re, successo per il concerto di Baglioni. E stasera si replica

180 minuti di buona musica per uno dei cantautori che ha scritto la storia della canzone d’autore in Italia. Stiamo parlando di Claudio Baglioni, ieri e stasera, in concerto nel cortile interno della Reggia di Caserta, accompagnato dall’orchestra filarmonica del teatro Giuseppe Verdi di Salerno, diretta dal maestro Geoff Westley. Due notti magiche in una location mozzafiato, una serata musicale pensata appositamente per il luogo suggestivo e spettacolare, come hanno dichiarato gli organizzatori e lo stesso cantante dal palco. L’evento si colloca come chiusura del cartellone di eventi “Un’estate da re”, patrocinato dalla Regione Campania e dalla Scabec.

Il cantautore romano, che quest’anno festeggia cinquant’anni di carriera, ha deliziato il pubblico casertano con i suoi successi più celebri, alternando canzoni vecchie e nuove: da “Piccolo Grande Amore” a “Io non sono lì”, da “Strada Facendo” a “Dodici note” (titolo del suo ultimo tour), passando per “Mille giorni di te e di me”, “Avrai”, “Senza te”. E stasera si replica: un bis che prevede ancora una volta il sold out, con i biglietti andati letteralmente a ruba poche ore dopo l’apertura della prevendita.

Dopo i Carmina Burana, Fabrizio De André Sinfonico con Peppe Servillo e Ilaria Pilar Patassini e il trionfo ottenuto con il blues di Mario Biondi, la rassegna musicale estiva Un’Estate da RE ha avuto un degno finale con una delle voci più apprezzate e rinomate del panorama canoro nazionale.

Sul palco sul finale, assieme a Baglioni, anche il figlio Giovanni, anche lui musicista e polistrumentista, che ha accompagnato alla chitarra il padre nell’esecuzione di uno dei suoi brani più famosi. Circa 3 mila le persone presenti nella corte interna della Reggia di Caserta.

Un’Estate da RE è programmata e finanziata dalla Regione Campania (fondi POC 2014-2020), organizzata e promossa dalla Scabec in collaborazione con il Ministero della Cultura, la Direzione della Reggia di Caserta, il Comune di Caserta e il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno, con la direzione artistica del Maestro Antonio Marzullo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti