venerdì 24 Maggio 2024
HomeAppuntamentiUnione ciechi, al via corso Tiflologia per inclusione scolastica

Unione ciechi, al via corso Tiflologia per inclusione scolastica

SANT’ANASTASIA. Unione ciechi. Corso di formazione-aggiornamento in “Tiflologia per l’inclusione scolastica”.

L’Uici Rappresentanza di Sant’Anastasia e I.ri.Fo.R. (Istituto per la Ricerca, Formazione e Riabilitazione), organizzano, per l’anno 2016/2017, il Corso di formazione in “Tiflologia per l’inclusione scolastica”. Il Corso si propone l’obbiettivo di impartire le conoscenze di base relative alla disabilità visiva,offrendo le competenze e gli strumenti necessari per intervenire a favore dei minorati della vista; pertanto, si affronteranno argomenti afferenti all’inclusione scolastica degli alunni ciechi ed ipovedenti. Il programma di studio riguarderà la normativa che disciplina il diritto allo studio dei minorati dellavista; il ritardo nello sviluppo psico-motorio del bambino non vedente; il sistema di lettura e scrittura Braille; l’autonomia e la mobilità; gli ausili tiflodidattici e tecnologia assistiva, ecc.; questi ed altri argomenti, forniranno le necessarie competenze per poter interagire con i disabili visivi. Il Corso è rivolto a docenti curriculari e insegnanti di sostegno delle scuole di ogni ordine e grado, operatori ed educatori dei servizi sociali e del settore dell’handicap, volontari dell’Uici e strutture correlate, familiari di persone con disabilità visiva, e tutti coloro che desiderino acquisire le suddette conoscenze pur non rientrando nelle figure sopra citate.
Il Corso inizierà a Novembre e avrà una durata di 60 ore di lezioni frontali. L’iscrizione va effettuata presso la Rappresentanza dell’Unione Italiana
Ciechi in via San Giuseppe,12 Sant’Anastasia (Na) ENTRO IL 14 OTTOBRE 2016, termine IMPROROGABILE!
Per ulteriori informazioni contattare il numero: 334-60 48 850 oppure l’indirizzo di posta elettronica: uici-anastasia@uicinapoli.it

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche