martedì 16 Aprile 2024
HomeAttualitàWorkshop per l’istituzione del marchio "Parco nazionale del Vesuvio"

Workshop per l’istituzione del marchio “Parco nazionale del Vesuvio”

OTTAVIANO. Workshop per l’istituzione del Marchio del Parco nazionale del Vesuvio:
molto positivi gli esiti dei primi incontri presso la sede dell’Ente Parco.
Due giornate, il 10 e 11 dicembre 2019, dove si sono confrontati i settori produttivi e gli operatori che operano nel territorio del Parco Nazionale del Vesuvio.
Ottima la partecipazione e i contributi raccolti nelle giornate di confronto.

Il 10 e 11 dicembre 2019, presso la sede dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio – Palazzo Mediceo Ottaviano (NA), si sono tenute due intense giornate di lavoro, con le quali si è avviato il percorso per la definizione del Regolamento per la concessione del Marchio di qualità ambientale del Parco Nazionale del Vesuvio.
Nelle due giornate si sono tenuti quattro incontri uno per ogni settore così suddivisi:
martedì 10 dicembre, ore 11, settore agricolo (aziende agricole e di trasformazione dei prodotti agricoli)
martedì 10 dicembre, ore 14, settore artigianato (aziende artigiane, es. pietra lavica, corallo, ecc.)
mercoledì 11 dicembre, ore 11, settore ristorazione (ristoranti, pizzerie, pasticcerie ecc.)
mercoledì 11 dicembre, ore 14, settore ricettività e servizi turistici (alberghi, B&B, Case Vacanze ecc.).

Gli incontri sono stati molto partecipati ed il confronto con gli operatori è stato molto interessante in quanto ha fornito tantissimi elementi utili per la definizione del Regolamento che l’Ente si accinge ad adottare.

Si è avviato un percorso dal basso che porterà ad una certificazione ambientale, su base volontaria, gestita direttamente dall’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, con il supporto esterno di Enti di ricerca specializzati nel campo.
Negli incontri, il Presidente Agostino Casillo e il Direttore Stefano Donati, hanno illustrato il percorso, innovativo per il Parco Nazionale del Vesuvio, che si seguirà per arrivare alla redazione del Regolamento del Marchio. Gli operatori intervenuti, ognuno per i rispettivi settori di appartenenza, hanno fornito indicazioni utilissime che dovranno essere successivamente utilizzate, per ciascuna tipologia di settore, per redigere i disciplinari di condotta mirati a migliorare gradualmente le performance ambientali delle singole aziende, nel settore della gestione dell’acqua, dell’energia, dei rifiuti e in tutti gli aspetti legati alla mitigazione dei cambiamenti climatici.
Tutti gli operatori intervenuti hanno manifestato il loro interesse e la loro intenzione di aderire a questa importante azione di Marketing Territoriale che l’Ente Parco del Vesuvio sta avviando.

Il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo ha dichiarato: “Credo molto in questo progetto; è un’occasione unica per creare una rete di operatori qualificati sul nostro territorio che, sposando la filosofia di sostenibilità ambientale dell’Ente Parco, potranno utilizzare nella loro attività il “marchio del parco” come strumento forte di marketing e riconoscibilità territoriale.”

Il Direttore dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Stefano Donati, ha dichiarato: “E’ il primo passo di un processo partecipato, che ci consentirà in primo luogo di avere dei tavoli di confronto permanenti con gli operatori del territorio e, ancor più, di accompagnarli in un processo di miglioramento graduale delle loro performance ambientali, puntando a generare un’offerta turistica competitiva anche sul fronte della ecosostenibilità dei servizi.”

Agli incontri hanno partecipato, complessivamente, 40 operatori.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche