giovedì 20 Giugno 2024
HomeCronaca100 chili di alimenti sequestrati in un ristorante di Cimitile, 2 denunciati

100 chili di alimenti sequestrati in un ristorante di Cimitile, 2 denunciati

Cimitile. I militari del nucleo carabinieri forestale di Roccarainola, congiuntamente a personale Asl Napoli 3 Sud, in Cimitile alla via Nazionale delle Puglie, nell’ambito dei controlli serrati disposti dal gruppo CCF di Napoli, procedevano ad un accertamento presso un’ attività di ristorazione, alla presenza del direttore del locale e responsabile nello specifico i militari all’interno delle cucine riscontravano circa 100 chili di generi alimentari in cattivo stato di conservazione, tra i quali: molluschi bivalvi tipo vongole e cozze; alcuni frutti di mare con guscio aperto segno di cattive procedure di conservazione, seppie, prodotti farinacei e surgelati scaduti.

Si appurava che non venivano osservate tutte le cautele necessarie e le prescrizioni dirette affinché possa essere garantito lo stato di conservazione della merce dal punto di vista igienico-sanitario, il rappresentante legale della ditta ed il direttore del locale, rispettivamente un 55 enne ed un 51 enne, venivano deferiti alla Procura della
Repubblica di Nola e gli alimenti, sottoposti a sequestro, venivano distrutti sul posto per il tramite di ditta autorizzata. I controlli sulla corretta tracciabilita’ degli alimenti continueranno senza sosta a tutela del consumatore.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche