sabato 13 Aprile 2024
HomeCronacaS.Antimo. Senza casco e assicurazione: decine di sequestri

S.Antimo. Senza casco e assicurazione: decine di sequestri

SANT’ANTIMO. Fermati e sequestrati vari motocicli per mancato uso del casco e sprovvisti di assicurazione.

Le attività degli uomini del comando polizia municipale di Sant’Antimo è diretta anche a garantire il rispetto delle norme del codice della strada, soprattutto per le verifiche della copertura assicurativa e mancato uso del casco prottetivo. Gli agenti, agli ordini del Comandante, Maggiore Biagio Chiariello, sono intervenuti l’altro giorno alla via Roma, strada principale del territorio, notando che i conducenti di diverse moto erano sprovvisti di casco protettivo. A seguito dei fermi, alcuni dei motocicli sono risultati essere sprovvisti di assicurazione obbligatoria. I veicoli sono stati posti sotto sequestro e i proprietari sanzionati.

La situazione creatasi comunque ha arrecato delle problematiche dal punto di vista dell’ordine pubblico in quanto diverse persone erano ben conosciute alle Forze di Polizia per situazioni varie. Ad una di esse, sono state contestate le violazioni di cui all’articolo 116 per guida senza patente, articolo 214 per circolazione di veicolo già sottoposto a fermo amministrativo e articolo 193 perchè sprovvisto di assicurazione, il tutto con sanzioni fino a 20mila euro. In pochi giorni elevate oltre cento sanzioni in violazioni al codice della strada per sosta sui marciapiedi, sosta sugli attraversamenti pedonali e contro senso di marcia.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche