martedì 23 Aprile 2024
HomeCronacaA Marigliano il primo braccialetto antistalking grazie alla sensibilizzazione del Comune

A Marigliano il primo braccialetto antistalking grazie alla sensibilizzazione del Comune

Donne vittime di violenza: a Marigliano il primo braccialetto antistalking previsto dalla nuova legge contro i femminicidi.
La misura di prevenzione, la cui applicazione è tra le prime in Italia, è il frutto del lavoro costante svolto dai servizi sociali del Comune di Marigliano in collaborazione con le forze dell’ordine.
L’attività di sensibilizzazione portata avanti sul territorio ha favorito l’instaurazione di un clima di fiducia e l’emersione di casi sottaciuti dalle vittime. Un’inversione di tendenza testimoniata dall’aumento del numero di denunce da parte delle donne vittime di violenza a tutela delle quali sono immediatamente scattate iniziative come il collocamento in strutture idonee e protette, la messa in sicurezza del domicilio attraverso misure restrittive, percorsi di sostegno psicologico.
“Risultato soddisfacente che premia l’attenzione costante ad un fenomeno – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Rosanna Palma – che deve essere arginato. Sapere che c’è fiducia nel nostro operato non può che darci la spinta a agire sempre meglio”.
“ I risultati ottenuti – aggiunge il sindaco di Marigliano, Peppe Jossa – sono la conferma che per fermare l’escalation di violenza c’è bisogno dell’impegno di tutti. La legge oggi fornisce strumenti più incisivi ed accorcia i tempi degli interventi a tutela delle vittime, ma parallelamente sono necessarie attività di prevenzione, di informazione e di sostegno che possano convincere le donne a reagire e soprattutto a chiedere aiuto”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche