venerdì 14 Maggio 2021
HomePoliticaAccordo Cercola-Pollena, telecamere contro lo sversamento dei rifiuti

Accordo Cercola-Pollena, telecamere contro lo sversamento dei rifiuti

POLLENA TROCCHIA – CERCOLA. Un Protocollo d’intesa per l’installazione di videocamere di sorveglianza volte alla prevenzione e alla lotta allo sversamento abusivo dei rifiuti in via Murata. Accordo tra Polena Trocchia e Cercola.

Il documento è stato firmato nella mattinata odierna dal Sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto, e dal suo collega amministratore di Cercola, Vincenzo Fiengo, e vuole rappresentare la soluzione all’annoso problema dell’abbandono di immondizia di ogni tipo che purtroppo interessa via Murata, una strada a confine tra i due comuni vesuviani. L’importante ma periferica arteria di comunicazione è infatti oggetto di sversamenti illeciti, pratica contro la quale l’amministrazione di Pollena Trocchia si sta da tempo impegnando proprio attraverso l’installazione di occhi elettronici. Nel caso specifico di via Murata, per posizionare telecamere in grado di sorvegliare la zona è stata chiesta la collaborazione del comune di Cercola, all’interno del cui territorio ricade parte della strada, con lo stesso che l’ha prontamente assicurata.

“La firma del Protocollo si inserisce nel solco di un cammino intrapreso già da tempo, che ha portato dapprima al recupero di telecamere già presenti sul territorio e poi a nuovi posizionamenti” ha spiegato il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto. “Con l’aiuto della tecnologia contiamo di mettere un freno allo scempio rappresentato dagli sversamenti illeciti. Del resto, le telecamere sono anche un valido alleato sul fronte della sicurezza urbana” ha proseguito Pinto. Il videocontrollo elettronico del territorio di Pollena Trocchia non solo si estende, ma viene anche ancor meglio organizzato e disciplinato. È prevista a giorni, infatti, l’entrata in funzione della centrale di videosorveglianza presso la sede della polizia locale, che farà confluire in un unico punto tutte le immagini catturate nei vari luoghi del paese. “Grazie alla proficua collaborazione tra i nostri enti contiamo di risolvere un problema che affligge da tempo una zona del nostro comune, a testimonianza anche del nostro impegno per questa come per tutte le altre periferie cercolesi” ha spiegato invece il Primo cittadino di Cercola, Vincenzo Fiengo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti