sabato 13 Aprile 2024
HomePoliticaAcerra. Mensa scolastica, Lettieri: "Preoccupati per nuovi ritardi"

Acerra. Mensa scolastica, Lettieri: “Preoccupati per nuovi ritardi”

ACERRA. Mensa scolastica ad Acerra, oggi nuova seduta di gara alla SUA. Esclusa la ditta riammessa qualche settimana fa dal Consiglio di Stato. Il Sindaco Lettieri: senza nuovi ricorsi sarà affidato il servizio, avvio dal mese di gennaio. Preoccupati per nuovi ritardi

Questa mattina il Sindaco Raffaele Lettieri e l’assessore Milena Petrella sono stati presso il Provveditorato alle opere pubbliche/Stazione Unica Appaltante, dove si è svolta una nuova seduta pubblica per la gara della refezione scolastica, dopo l’ultima sentenza del Consiglio di Stato. In merito alla seduta di oggi, si rende noto che la commissione di gara ha deciso sulle ditte che hanno partecipato alla gara, escludendo nuovamente il concorrente che aveva fatto ricorso ed era stato riammesso dall’ultima sentenza del Consiglio di Stato. Come da iter procedurale prima di affidare il servizio di refezione scolastica alla ditta dichiarata vincitrice, saranno svolti i previsti controlli sulla documentazione presentata dalla stessa in sede di gara (previsti circa 30 giorni). Successivamente se non ci saranno nuovi ricorsi si potrà procedere con l’affidamento definitivo. Il primo cittadino di Acerra ha commentato: “Speriamo non ci siano nuovi ricorsi, altrimenti si dovrà attendere nuovamente il pronunciamento della giustizia amministrativa. Considerati tutti i tempi previsti dal codice degli appalti nel caso non ci siano ricorsi, la SUA ci riferisce che il servizio di refezione scolastica oggetto di procedura di gara potrebbe essere assicurato dal mese di gennaio, se non ci saranno nuovi appelli o sospensive del Tar”. “Se da un lato dobbiamo essere soddisfatti – continua il Sindaco – per il passo in avanti fatto nella seduta di oggi, ci preoccupa comunque che possano esserci nuove istanze o ricorsi. Riteniamo sempre che la burocrazia sia necessaria per assicurare la regolarità delle procedure di gara di evidenza pubblica ma allo stesso tempo auspichiamo che l’Anac e gli organi di controllo intervengano subito qualora si ravvisino che queste modalità dilatatorie possano essere dei tentativi per far slittare nuovamente la partenza dei servizi pubblici per i quali il Comune ha già stanziato i fondi necessari. Se fosse così, questo tipo di atteggiamento va sanzionato. Sappiamo che già la Stazione appaltante segnala tutto il procedimento alle forze dell’ordine, ma anche noi, al termine di questa annosa questione, invieremo tutta la documentazione all’Anac e alle altre Forze dell’Ordine. E’ insostenibile che possano esserci tentativi per ritardare ancora la partenza di servizi così importanti”. Il Sindaco Lettieri ha assicurato “continueremo a supervisionare sulla questione fino a quando il servizio della mensa scolastica per i nostri figli non sarà definitivamente ripristinato”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche